Venerdì Santo a Gubbio la sacra rappresentazione della Processione del Cristo Morto

Lo stridente canto del “Miserere” alternato ai “Canti della Passione” accompagnerà i simboli della passione per le vie della città in un clima di silente devozione. Tradizione particolarmente sentita è il “bacio del Cristo Morto” con l’offerta di violette.  Il rito muoverà alle ore 19,30 dalla Chiesa di San Domenico dirigendosi verso il “pietrone” per poi compiere il solito ed antico itinerario 

La Processione a San Pietro

GUBBIO – All’imbrunire del Venerdì Santo si rinnoverà a Gubbio la sacra rappresentazione della Processione del Cristo Morto che da secoli è riferimento religioso e culturale di tutto il popolo eugubino.

Come avvenuto negli ultimi anni, a causa dell’attuale inagibilità della Chiesa di Santa Croce della Foce il rito muoverà alle ore 19,30 dalla Chiesa di San Domenico dirigendosi verso il “pietrone” per poi compiere il solito ed antico itinerario che permetteva di mostrare il Cristo Morto alla venerazione di Monasteri, Conventi, Confraternite, luoghi di sofferenza e fedeli: uniche soste al pietrone ed alla casa di riposoToschi Mosca”.

Lo stridente canto del “Miserere” alternato ai “Canti della Passione” accompagnerà i simboli della passione per le vie della città in un clima di silente devozione. Tradizione particolarmente sentita è il “bacio del Cristo Morto” con l’offerta di violette: la Chiesa di San Domenico sarà aperta dalla serata di giovedì e per tutto il venerdì ed il sabato, eccezion fatta per le ore notturne, mentre alle ore 17 del venerdì le donne di Cantiano compiranno il rito dell’ “Unzione delle Sante Piaghe di Gesù”.

Nella mattinata di sabato, sempre nella chiesa di San Domenico, saranno a disposizione i sacerdoti per le “confessioni” ed in serata, alle ore 21,15 si celebrerà la funzione della “reposizione del SS.mo Crocifisso”.
Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare con preghiera, compostezza e silenzio.

Confraternita di Santa Croce Della Foce – (Foto per Cronaca Eugubina di Simone Grilli)

mercoledì 17 aprile 2019 - 15:28|Articoli, Cultura e Spettacolo|