Discreta cornice di pubblico al “Pietro Barbetti” nonostante il clima rigido. Il primo tempo si chiude con gli ospiti in vantaggio di misura grazie alla rete di Petrella al 23′. Il bomber marchigiano con un tiro potente e preciso sigla un gol pesantissimo.

Gubbio-Ancona

Nella ripresa al 43′ il Gubbio sfiora il pareggio con il colpo di testa di Bonini, ma Parucchini compie una grande parata e riesce a deviare in calcio d’angolo. E’ la quarta sconfitta consecutiva. Domenica si gioca a Chiavari contro l’Entella. 

GUBBIO – Il girone di ritorno è stato amaro per i colori rossoblu, visto che i ragazzi di Braglia sono stati sconfitti a Montevarchi e Alessandria, oltre che dalla Fermana in casa.

In settimana l’allenatore rossoblu ha detto che “il Gubbio deve tornare a giocare come sa fare“, e non poteva esserci migliore occasione della sfida di alta classifica contro l’Ancona, che arriva a Gubbio forte della vittoria esterna a Fiorenzuola.

E’ una sfida interessante anche tra due allenatori di grande esperienza come Piero Braglia e Gianluca Colavitto. Il Gubbio scende in campo con un 4-3-3 “operaio a centrocampo” : Signorini e Portanova coppia centrale in difesa, Morelli, Rosaia, Corsinelli a centrocampo, Arena Vazquez e Mbakogu in attacco.

La partita è decisa dal gol di Mirco Petrella al 23′ del primo tempo: Moretti recupera il pallone a centrocampo e serve Petrella che insacca con un tiro potente alla sinistra di Di Gennaro che non può nulla. Gol di potenza e precisione.

Nel finale di partita, al 43′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Rosaia, il colpo di testa di Bonini viene deviato in angolo dal portiere ospite Parucchini con una grande parata.

Questa la sintesi estrema della partita. Ora il Gubbio è alla quarta sconfitta consecutiva, domenica 28 gennaio trasferta impegnativa a Chiavari contro l’Entella, dove si gioca alle 17:30 (salvo variazioni).

Gubbio-Ancona, Gabriele Morelli

Le formazioni

GUBBIO (4-3-3): Di Gennaro; Bonini, Signorini (Capitano), Portanova, Morelli; Rosaia, Corsinelli, Toscano; Arena, Vazquez, Mbakogu. A disposizione: Meneghetti, Semeraro, Redolfi, Dutu, Bontà, Bulevardi, Di Stefano, Tazzer, Spina, Ahmetaj, Guerrini, Vitale. Allenatore: Piero Braglia.

ANCONA (4-3-3): Perucchini; De Santis (Capitano), Mondonico, Camigliano; Martina, Simonetti, Paolucci, Mezzoni; Di Massimo, Moretti, Petrella. A disposizione: Piergiacomi, Vitadi, Bianconi, Lombardi, Pecci, Brogni, Barnabà, Mattioli, Fantoni, Basso. Allenatore: Gianluca Colavitto. 

Francesco CaparrucciFotografie Simone Grilli