La patrona Santa Barbara è stata festeggiata come da tradizione con una Messa all’interno della Caserma in via dell’Arboreto officiata dal Vescovo Luciano e da don Pasquale. Il Sindaco Stirati: “I Vigili del Fuoco sono un punto di riferimento per tutti noi“. Monsignor Paolucci Bedini: “La vostra vita è messa al servizio della comunità“. 

Vigili del Fuoco Santa Barbara, Messa officiata dal Vescovo Luciano

Le aziende Tracem e Colacem hanno donato speciali divise di protezione, che consentiranno ai Vigili del Fuoco di Gubbio di operare in sicurezza negli interventi più difficili e pericolosi. La Dottoressa Paola Colaiacovo: “Grazie ai Vigili del Fuoco per tutto quello che fate per la nostra sicurezza“.

GUBBIO – E’ una giornata importante per i Vigili del Fuoco di Gubbio perchè si festeggia la patrona Santa Barbara, e per l’inaugurazione della nuova bretella via Michelangelo, che riqualifica la Caserma e le da un accesso diretto e immediato su via Leonardo da Vinci per le emergenze.

Hanno officiato la Messa celebrata al piano terra della Caserma, il Vescovo Monsignor Paolucci Bedini, e don Pasquale Criscuolo parroco di San Secondo.

Dopo la lettura del Vangelo, il Vescovo Luciano ha detto: “Il tempo dell’avvento ci spinge a riprendere il cammino verso il Signore. Dio ha un unico grande progetto, quello della fratellanza. Barbara è martire che si è messa al servizio dei figli di Dio, e per questo ha pagato con la vita. Barbara diventa patrona solenne dei Vigili del Fuoco. La vostra vita è messa al servizio della comunità“.

Dietro l’altare, spiccano la lapide dedicata alla memoria storica di Umberto Parruccini, ucciso dai tedeschi sul monte Ingino nel 1944, la statua di Santa Barbara e il Crocifisso stilizzato realizzato con i tubi dell’acqua che i Vigili del Fuoco utilizzano per spegnere gli incendi.

Il Vescovo Luciano ha dedicato un momento di preghiera alle giovani vittime dell’incidente stradale di San Giustino, dicendo che “si deve condividere il dolore e allo stesso tempo sperare seppur in un momento così grave. Preghiamo anche per gli amici di questi ragazzi morti, che ora cercano solidarietà e punti di riferimento negli adulti“.

Vigili del Fuoco, riconoscimento per Vincenzo Artedia

E’ stata letta la Preghiera di Santa Barbara. Il Capo Distaccamento Gaetano Massotti ha detto: “Oggi è un passo verso il ritorno alla normalità. Nel 2022 abbiamo effettuato 1.300 interventi.

Quelli più impegnativi sono stati eseguiti durante l’alluvione del 15 settembre scorso. Ringrazio tutti i colleghi per la grande professionalità e ricordo tutti coloro che ci hanno lasciato. Un saluto particolare a Padre Tonino Menichetti nostro Cappellano“.

E’ quindi intervenuto il sindaco Filippo Stirati: “Per Santa Barbara si riscopre la più autentica socialità eugubina, c’è tanto cuore in questo giorno. Non posso che essere grato ai Vigili del Fuoco per il loro operato e per gli interventi del 15 settembre scorso.

L’alluvione ha provocato a Gubbio danni per 4 milioni di euro e oltre 100 richieste di indennizzi. Ci sono decine di tonnellate di legname da smaltire.

Questa mattina abbiamo inaugurato la strada qui di fronte, la bretella via Michelangelo, che è anche la strada dei Carabinieri e Vigili del Fuoco. Dobbiamo sempre di più lavorare per il bene comune, e i Vigili del Fuoco sono un punto di riferimento per tutti noi“.

La Dottoressa Paola Colaiacovo

Il rappresentante provinciale dei Vigili del Fuoco ha premiato con dei riconoscimenti Vincenzo Artedia e Bruno Fiorucci.

E ha spiegato che la aziende Tracem e Colacem hanno donato ai Vigili del Fuoco speciali divise di protezione, molto costose, che proteggeranno i Vigili del Fuoco negli interventi più difficili e pericolosi.

E’ intervenuta a questo proposito la Dottoressa Paola Colaiacovo: “Si tratta di un piccolo gesto a favore della sicurezza sul lavoro. Ringrazio i Vigili del Fuoco e Raoul Sbianchi per il percorso di formazione congiunto per l’utilizzo di questi dispositivi di protezione.

Grazie ai Vigili del Fuoco per tutto quello che fate per la nostra sicurezza“.

La serata di Santa Barbara si è conclusa con la tradizionale foto di gruppo dei Vigili del Fuoco di Gubbio e con un momento conviviale con dolci e salati della pasticceria “Gli Angeli”.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina