Il 1° ottobre “La Bottega Azzurra” compie un anno di vita. Otto ragazzi e ragazze dai 23 ai 32 anni con disabilità di vario genere di Gubbio Fossato di Vico e Sigillo producono biscotti buonissimi che vengono venduti nell’eugubino, ma anche a Perugia e Roma. Le specialità sono la “sbriciotta” e gli “occhi di lupo” con gocce al cioccolato. In arrivo entro Natale il “grissino germogline“. 

“La Bottega Azzurra” taglio del nastro tricolore

Venerdì pomeriggio, in occasione del compleanno in Famiglia, sarà presentato anche il nuovo sito internet realizzato dall’azienda eugubina Euristica, un moderno portale dotato di e-commerce, tramite il quale chiunque potrà acquistare i prodotti senza necessariamente recarsi presso la sede produttiva in piazza Bernini. 

GUBBIO – E’ una delle idee di lavoro solidale più importanti che siano mai state realizzate a Gubbio.

Stiamo parlando di “La Bottega Azzurra“, cooperativa sociale nata grazie al progetto “Il tempo della vita”, finanziato dalla raccolta fondi “I bambini delle fate spa – impresa sociale”, che vede coinvolti in modo continuativo imprenditori del territorio eugubino e umbri.

La cooperativa è nata a Gubbio per favorire l’inclusione sociale e lavorativa di ragazzi e ragazze con disabilità di vario genere. L’Associazione Crisalide onlus si è occupata della raccolta fondi, con molte aziende di Gubbio che hanno aderito e finanziato il progetto.

Il 1° ottobre “La Bottega Azzurra” festeggia un anno di lavoro, e per l’occasione si terrà una piccola festa in famiglia con la partecipazione dei ragazzi e dei loro genitori, dei volontari e degli imprenditori che sostengono il progetto.

Il progetto di lavoro, che coinvolge ragazzi e ragazze disabili eugubini ma anche di Fossato di Vico e Sigillo, dai 23 ai 32 anni di età, che lavorano dalle 4 alle 12 ore settimanali a seconda del contratto di lavoro, ha come finalità la produzione di buonissimi biscotti artigianali che vengono venduti a Gubbio, in Umbria e nel Lazio.

Clienti a Gubbio e Perugia 

Clienti d’eccezione acquistano i biscotti prodotti artigianalmente dai ragazzi della “Bottega Azzurra”, a cominciare dal Park Hotel Ai Cappuccini, ma anche il Resort Borgo Brufa e il Priori Secret Garden a Perugia. I biscotti vengono venduti presso la sede di Gubbio in Piazza Bernini, ma anche nelle Fiere romane.

Una ricetta nuova

I ragazzi producono biscotti dolci e salati, e ad ogni confezione è associato il volto stilizzato di uno di loro, riprodotto sotto forma di cartone animato o avatar, a seconda delle preferenze del prodotto, per creare una simbiosi totale tra il lavoro dei ragazzi e i biscotti.

I biscotti sono prodotti senza conservanti, in maniera naturale e artigianale, con farine di grano antico, e con tutte materie prime di altissima qualità. Non esiste una ricetta da cui si è partiti, ma all’opposto, è stato il lavoro in laboratorio fatto di continue prove e tentativi, di biscotti sfornati e assaggiati, a produrre alla fine una ricetta guida frutto esclusivo dell’inventiva dei ragazzi e delle ragazze di “Bottega Azzurra”.

La “sbriciotta“, ad esempio, è una torta sbriciolona con vari ripieni quali pistacchio, crema di cacao e caffè: ne viene prodotta anche una “special edition” con crema di cioccolato fondente peperoncino e fior di sale.

Gli “occhi di lupo“, invece, sono biscotti dedicati alla città di Gubbio, con la particolarità delle gocce di cioccolato che sembrano proprio gli occhi del Lupo di Gubbio, che sono subito piaciuti a tutti.

La grande novità in arrivo entro Natale, è quella del “grissino germogline” dedicato ad una ragazza della “Bottega Azzurra”. Una sorpresa che sarà svelata soltanto nelle prossime settimane per gusto e preparazione.

Il compleanno e il nuovo sito internet

Dunque è tutto pronto, venerdì 30 settembre, nella sede eugubina di Piazza Bernini, alle ore 18, alla presenza anche degli imprenditori che sostengono il progetto di lavoro solidale, “La Bottega Azzurra” festeggerà un anno di attività con una festa in famiglia.

Questa sarà anche l’occasione per presentare al pubblico il nuovo sito internet dell’Associazione, che è stato realizzato dall’azienda eugubina Euristica con grande professionalità. Il nuovo portale conterrà tutte le informazioni sulla storia della “Bottega Azzurra” dalla sua fondazione ad oggi, con spazi dedicati ai ragazzi e ai loro prodotti, i biscotti, frutto del lavoro di tanti mesi in laboratorio.

Il sito è di ultima generazione, e rappresenta un deciso passo in avanti per l’Associazione, soprattutto perchè ha un’importante sezione dedicata all’e-commerce che consentirà a chiunque di acquistare i prodotti direttamente dal portale senza recarsi necessariamente presso la sede produttiva in Piazza Bernini.

L’inaugurazione nel 2021 

L’anno scorso, in occasione dell’inaugurazione della sede produttiva di “La Bottega Azzurra” in Piazza Bernini, intervennero Emanuele Francioni che disse “ho messo il cuore nel sostenere questa realtà“, il sindaco Filippo Stirati che parò di “una giornata di grande inclusione sociale“, Monsignor Luciano Paolucci Bedini per la benedizione della struttura e delle persone.

Intervennero anche la Dottoressa Paola Tomassoli del Distretto Sanitario di Gubbio, Emanuele Guzzetti responsabile del Progetto della Vita da cui tutto ha avuto inizio, l’Ingegnere Luigino Francioni che spiegò: “Il nome ‘La Bottega Azzurra’ deriva dal fatto che, con bottega, volevamo intendere la bottega di un tempo dove ritrovare la genuinità dei prodotti della nonna.

Azzurra perché l’azzurro è il colore dell’autismo, e io vi assicuro che questi ragazzi sono pienamente consapevoli del loro autismo”. 

La Presidente dell’Associazione Crisalide, Amalia Venturini, concluse gli interventi dicendo: “La nostra è un’Associazione di promozione sociale che si occupa di persone in carico al Centro di Salute Mentale di Gubbio. L’intero progetto poggia su tre principi di fondo, vale a dire il lavoro, il tempo libero e l’abitare inteso come diritto all’abitazione. Il nostro lavoro quotidiano è al servizio della comunità“.

-RIPRODUZIONE VIETATA-

Immagini video Pagina Instagram Cronaca Eugubina: https://www.instagram.com/cronaca_eugubina/

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina