I fatti risalgono a sabato sera 2 luglio alle ore 23 circa, quando la Polizia Locale è intervenuta in Piazza Quaranta Martiri, e successivamente nel letto del Camignano, alla ricerca di riscontri che potessero fare luce sull’accaduto. La forte esplosione di un potente petardo ha generato decine di segnalazioni.

Polizia Locale di Gubbio

Il petardo sarebbe stato fatto esplodere nel tratto di torrente compreso tra Piazza San Giovanni e via Mazzatinti. Non ci sono stati feriti. Al momento si procede contro ignoti. E’ stato dimesso dall’Ospedale di Branca, il 30enne straniero, soccorso dal 118 nella notte tra venerdì e sabato a Mocaiana dopo che i cittadini avevano segnalato “una persona a terra“. 

GUBBIO – Pochi minuti prima delle ore 23, è rimbombata per la città fino in periferia, una forte esplosione dovuta al lancio si presume di un potente petardo nel torrente Camignano da parte di ignoti.

I fatti risalgono a sabato sera 2 luglio, alle ore 23 circa, quando l’esplosione avvertita nettamente da tutta la città, comprese le zone periferiche entro la circonvallazione, ha prodotto decine di segnalazioni di cittadini eugubini che chiedevano di sapere cosa fosse accaduto.

Sul posto è intervenuta la Polizia Locale per accertare i fatti. Gli agenti hanno appurato tramite testimonianze raccolte sul posto che, l’esplosione del potente petardo, è avvenuta nel torrente Camignano in secca, nel tratto compreso tra Piazza San Giovanni e via Mazzatinti.

Gli agenti sono scesi nel letto del torrente alla ricerca di riscontri, ma non hanno trovato nulla, riuscendo comunque ad individuare il luogo preciso dell’esplosione del petardo. Mentre la Polizia Locale perlustrava il Camignano, i Carabinieri erano impegnati nel pattugliamento della città.

Al momento si procede contro ignoti. La forte esplosione del petardo non ha provocato feriti, il fatto di essere stato esploso nel letto del Camignano circoscritto da alti muri di cinta medievali, potrebbe aver fatto da amplificatore acustico all’esplosione altrimenti più contenuta.

I controlli notturni di Polizia sono proseguiti nei locali del centro storico di Gubbio, dove è stato verificato lo spegnimento della musica negli orari prestabiliti dall’Ordinanza del Sindaco Stirati: da questo punto di vista non ci sono state violazioni al Regolamento comunale.

Intervento Polizia Locale e 118 a Mocaiana

Un uomo a terra” soccorso a Mocaiana

Durante la notte tra venerdì 1 e sabato 2 luglio, all’incirca alle ore 2:00, la Polizia Locale con il vice comandante Capitano Massimo Pannacci e il 118 con due operatori sanitari, sono intervenuti nel parcheggio di Mocaiana antistante la Chiesa parrocchiale per la segnalazione “di una persona a terra“.

L’uomo, un ragazzo 30enne di nazionalità straniera, è stato soccorso e trasportato in codice rosso all’Ospedale comprensoriale di Branca per accertamenti.

Non presentava apparentemente traumi o sanguinamenti. L’uomo è stato visitato e alle prime luci dell’alba di sabato mattina, visto il miglioramento delle sue condizioni generali, è stato dimesso dall’Ospedale di Gubbio e Gualdo Tadino.

Video Pagina Instagram Cronaca Eugubina: https://www.instagram.com/cronaca_eugubina/

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina