Lo sviluppo economico e turistico dei prossimi anni avrà come direttrice principale quella tra Umbria e Marche, lungo Flaminia e Contessa. Si tratta di un “ultimo treno” per il territorio eugubino verso la realizzazione di un obiettivo fondamentale: fare compiutamente di questa città, una città del turismo.

Cronaca Eugubina n.234

GUBBIO – Un servizio di trasporto sospeso nel dicembre 2021, dopo che era stato inaugurato nel maggio 2021, e ora di nuovo operativo con grande soddisfazione di tanti pendolari e studenti e studentesse fuori sede.

Stiamo parlando del collegamento Bus tra Gubbio e Urbino, due città fortemente legate per le celebrazioni dell’Anno Federiciano, che tornano (“e non poteva essere diversamente” dicono i cittadini) ad essere unite da un servizio fondamentale assicurato da un’Azienda pubblica di trasporti: Adriabus Soc. Cons. a r.l., società di trasporto pubblico della Provincia di Pesaro e Urbino nata grazie al consorzio tra alcune aziende storiche di gestione del trasporto.

Il nuovo collegamento è attivo dal 14 aprile 2022. La linea interessata è la Urbino – Fabriano 22R ed impiega 1 ora e 10 minuti circa per collegare Urbino e Gubbio (e viceversa).

“L’ultimo treno”

Lo sviluppo economico, turistico, culturale della città di Gubbio non può prescindere da qui al 2033 dal creare un forte legame con le Marche, e in particolare con le città di Urbino e Pesaro lungo la direttrice Flaminia – Contessa.

Si tratta di un “ultimo treno” per il territorio eugubino verso la realizzazione di un obiettivo fondamentale: fare compiutamente di questa città, una città del turismo.

Ci sono da intercettare risorse importanti e migliaia di turisti che arriveranno dall’Italia e da tutto il mondo già durante l’estate 2022.

Francesco Caparrucci Fotografie Cronaca Eugubina