Diego Marinelli ha esordito da calciatore nell’Aurora Jesi e ha segnato oltre 350 gol nella sua carriera da attaccante tra professionisti e dilettanti. Dal 2001 al 2003 ha vestito la maglia rossoblu, con uno storico gol messo a segno contro il Gualdo Tadino nell’ultimo derby tra i professionisti. 

Real Padule – Parlesca 2-0, in ricordo di Nando Ceccarelli nel 2016

 “Non potevo dire no alla proposta del Real, perchè avevo promesso a Nando Ceccarelli che se ci fosse stata questa opportunità, avrei accettato senza esitazioni, e così è stato. E’ una squadra che mi sento nel cuore“.

GUBBIO – Il Real Padule è una Società di calcio che milita in Prima Categoria, ma negli ultimi anni è cresciuta sia come organizzazione dirigenziale, che dal punto di vista tecnico grazie anche al grande lavoro di Mister Leonardo Radicchi che ha rappresentato un punto di riferimento per calciatori e dirigenti.

Da quest’anno, Radicchi ha deciso di intraprendere nuove esperienze professionali, così la panchina del Real Padule è stata affidata a Diego Marinelli, 45enne allenatore emergente, che molti a Gubbio si ricordano per aver indossato la maglia rossoblu dal 2001 al 2003, con un “gol storico” nell’ultimo derby contro il Gualdo Tadino nei professionisti.

Diego Marinelli ha iniziato da calciatore con l’Aurora Jesi, ha segnato complessivamente oltre 350 gol nella sua carriera da attaccante, molti dei quali messi a segno con le maglie di Cerreto, Fabriano, Pergola, Sassoferrato, Fossombrone, Spoleto, Umbertide nelle categorie dilettantistiche.

Gli anni migliori della sua carriere sono stati quelli trascorsi a Gubbio e Fano, con la finale playoff con la maglia rossoblu persa a Rimini per la promozione in C1. Gli ultimi anni della sua carriera invece, li ha trascorsi a Pioraco nelle Marche, dov’era allenatore e giocatore.

Ha iniziato ad allenare nel 2018 frequentando il Corso allenatori Uefa B a Perugia. Da Mister vanta presenze a Pioraco in Prima categoria Marche, Sassoferrato Promozione Marche, Genga e Pioraco Prima categoria Marche, oggi in procinto di iniziare la stagione sulla panchina del Real Padule in Prima categoria umbra.

A Cronaca Eugubina, Diego Marinelli spiega: “Ho sempre seguito il Real Padule perchè mio cognato Stefano è stato allenatore, mia moglie dirigente, e l’altro mio cognato Emanuele giocatore di questa squadra. Quindi abbiamo una tradizione familiare legata ai colori del Real Padule.

Inoltre, non potevo dire no alla proposta del Real, perchè avevo promesso a Nando Ceccarelli che se ci fosse stata questa opportunità, avrei accettato senza esitazioni, e così è stato. E’ una squadra che mi sento nel cuore“.

La squadra del Real Padule 2019

Mister, quali obiettivi avete per la nuova stagione sportiva 2022/2023?

Non ci sono obiettivi, escluso quello della salvezza, perchè sarà un Campionato difficile con la Tiberis e la Virtus San Giustino che potrebbero finire nel nostro girone. Squadre blasonate, che allestiscono sempre rose molto competitive.

Noi proseguiremo sulla scia del lavoro fatto da chi mi ha preceduto, ripartendo dal 4-3-3 ma adattandoci a ogni situazione di gioco e agli avversari. Dobbiamo anche sciogliere il nodo del campo, decidere cioè se giocare sul sintetico del Beniamino Ubaldi, o sul terreno grande in erba“.

Memorial Fernando Ceccarelli 2016

Sulla rosa del Real Padule può anticiparci qualcosa? 

Credo che sarà formata da 27 giocatori, che forse sono anche troppi. Sarà importante la politica dei fuori quota, ci lavoreremo con l’allenatore in seconda Marco Casagrande a cui darò tanto spazio sul campo.

In queste categorie è importante divertirsi, fare gruppo e l’organizzazione che riesci a creare. Fanno la differenza“.

Il Presidente del Real Padule, Federico Brunetti, spiega che la Società è una vera Società di amici dirigenti, che remano tutti nella stessa direzione per il bene della squadra. Attualmente sono circa 20 i dirigenti del Real Padule, ognuno dei quali versa una quota annua alla Società, che collaborano in sinergia stretta con il Presidente Brunetti.

E’ previsto che la preparazione della squadra si svolga al Beniamino Ubaldi a cominciare dalle prime settimane del mese di agosto, mentre il Campionato di Prima Categoria dovrebbe iniziare a metà settembre.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina