Approvata a maggioranza la mozione dei Consiglieri Carini e Venturi, firmata anche da Baldinelli, per l’introduzione del Daspo urbano nel Regolamento di Polizia Urbana. Ora bisognerà riscrivere il Regolamento, prevedere le aree dove il Daspo sarà applicato, e tornare in Consiglio per l’approvazione finale.
Quando il Daspo sarà in vigore, alle persone raggiunte dal provvedimento emesso dal Questore di Perugia, sarà vietata la presenza fisica nei luoghi interessati dalla misura di prevenzione.

Cronaca Eugubina n.227

Nella notte tra venerdì e sabato scorso, alle ore 1:30, l’ultimo episodio di cronaca: l’aggressione e il ferimento di un giovane ragazzo eugubino in centro, da parte di un incappucciato non meglio identificato.

GUBBIO – Il Consiglio comunale di Gubbio a maggioranza, con 14 voti a favore, 3 astenuti e 4 contrari (tra cui il gruppo consigliare del Partito Democratico), ha approvato la mozione dei Consiglieri Michele Carini e Sabina Venturi (firmata anche da Angelo Baldinelli), per l’introduzione del Daspo urbano nel Regolamento di Polizia urbana per contrastare i fenomeni di vandalismo e violenza che si sono verificati negli ultimi mesi a Gubbio.

Sostanzialmente, si chiede che venga recepita a livello comunale la normativa nazionale sul Daspo urbano perfezionata negli ultimi anni dai Ministri dell’Interno Minniti, Salvini, Lamorgese per dotare le Forze dell’Ordine di uno strumento di intervento importante.

L’iter consigliare del Daspo urbano a Gubbio prevede ora una fase successiva in cui queste norme verranno inserite nel Regolamento comunale di Polizia urbana, con allegate le aree e le zone della città dove il provvedimento potrà essere applicato, e la votazione finale di approvazione del Daspo urbano da parte del Consiglio comunale.

Nell’immediato non cambia nulla, il Daspo urbano infatti non è ancora in vigore a Gubbio. Quando lo sarà, alle persone raggiunte dal provvedimento emesso dal Questore di Perugia sarà vietata la presenza fisica nei luoghi interessati dalla misura di prevenzione.

Tale provvedimento è stato introdotto nel nostro ordinamento con la legge del 13 dicembre 1989 n. 401 per contrastare il fenomeno della violenza negli stadi. Successivamente è stato previsto anche il Daspo urbano.

Parcheggio sotterraneo di San Pietro

Gli ultimi episodi di cronaca

Ricordiamo alcuni episodi di cronaca accaduti nella nostra città recentemente: il danneggiamento dell’impianto di illuminazione esterno della Chiesetta dei Muratori la notte di Capodanno, il principio d’incendio nei bagni pubblici in via Gattapone il 17 gennaio e la loro successiva chiusura cautelativa, l’apertura degli estintori all’interno dei parcheggi sotterranei di San Pietro e San Benedetto il 9 e 11 febbraio.

Sabato sera calci ad un’automobile che stava transitando in via Savelli: i responsabili sarebbero stati alcuni giovanissimi ragazzi presenti a tarda sera lungo la via a ridosso di Palazzo dei Consoli.

Aggressione in centro a Gubbio

I Carabinieri di Gubbio sono impegnati in indagini di ricostruzione di un fatto accaduto nella notte tra venerdì 18 e sabato 19 febbraio, alle ore 1:30 circa nel centro storico di Gubbio.

Questo quanto sarebbe accaduto: un giovane ragazzo eugubino stava tornando a casa, quando sarebbe stato avvicinato da una persona non meglio identificata, presumibilmente incappucciata quindi del tutto irriconoscibile, che avrebbe fatto richiesta di denaro.

La cosa si sarebbe trasformata in un’aggressione, a seguito della quale il giovane ragazzo eugubino è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari dell’Ospedale di Branca.

I Carabinieri di Gubbio hanno subito avviato le indagini e sono impegnati, sotto il coordinamento del Capitano Fabio Del Sette, nella ricostruzione precisa di quanto sarebbe accaduto.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina