Nel primo tempo padroni di casa meritatamente in vantaggio con i gol di Di Cosmo al 22′ e Capello al 41′, mentre la reazione dei rossoblu è tutta in un’iniziativa di Aurelio sulla sinistra, che pennella sul secondo palo per Sarao, ma il 9 rossoblù di testa non trova la porta. 

Cronaca Eugubina n.225

Nella ripresa Torrente cambia modulo e passa al 4-3-3 con l’ingresso di Arena per Aurelio, ma l’Entella chiude la partita con la rete di Magrassi al 17′ e al 29′ con il gol di Schenetti appena entrato in campo. 

GUBBIO – Peggio non poteva cominciare il 2022 del Gubbio. I rossoblù si arrendono alla Virtus Entella per 4-0 al termine di una partita che ha visto un dominio totale della formazione di Volpe, che segna due gol per tempo e manda al tappeto un Gubbio in totale confusione, fragile in difesa, mai incisivo a centrocampo e poco attivo in attacco.

Torrente e i suoi avranno l’occasione del riscatto domenica 30 gennaio al “Pietro Barbetti” contro il Grosseto che naviga nella bassa classifica, l’unica cosa che conterà sarà reagire.

Di fronte alle assenze di Mangni, Sainz Maza e Bonini indisponibili, e Oukhadda con le valige in mano direzione Modena, Torrente rispolvera il 4-3-1-2 che vede Ghidotti tra i pali, Lamanna, Signorini, Redolfi e Aurelio nel reparto arretrato, Malaccari, Cittadino e il nuovo acquisto Di Noia in mediana, con Bulevardi a sostegno delle due punte Sarao e Fantacci.

Vincenzo Torrente

LA CRONACA

La prima occasione del match arriva al 9’ ed è per l‘Entella, con una punizione di Capello da posizione centrale, bloccata in due tempi da Ghidotti. I padroni di casa si fanno preferire e al 17’ vanno vicini al gol con un tiro sul primo palo di Karic che Ghidotti respinge in corner.

Dall’angolo seguente nasce un’altra grande occasione per la formazione di casa ma né Karic, né Lescano riescono ad approfittare di una grande indecisione dell’estremo difensore rossoblù, che aveva perso il pallone in uscita. Il gol è nell’aria e arriva al 22’: Merkaj riceve palla in area e serve Di Cosmo sul secondo palo, che a porta vuota insacca e manda avanti i suoi.

Quello della prima mezz’ora è un Gubbio totalmente in balia degli avversari, che non riesce mai a calciare in porta e concede diverse occasioni ai padroni di casa, come al 28’ quando un ispirato Karic penetra in area e serve l’accorrente Capello che calcia debolmente.

Pochi minuti dopo si vedono finalmente i rossoblù dalle parti di Borra, con un’imbucata di Cittadino per Fantacci che prova ad incrociare ma trova la pronta risposta del portiere biancoceleste. È un buon momento per il Gubbio che cerca di sfruttare i repentini cambi di gioco per creare palle gol, ma ne nascono solo due batti e ribatti in area risolti dalla difesa di casa.

I locali tornano a farsi vedere al 37’ con una bella iniziativa di Coppolaro che però rovina quanto di buono fatto, sbagliando totalmente l’appoggio per i compagni in area. Al 41’ arriva il raddoppio dell’Entella: Coppolaro trova Capello sul secondo palo e il numero 8 biancoceleste ha tutto il tempo per addomesticare il pallone e trafiggere Ghidotti.

Virtus Entella-Gubbio

La reazione del Gubbio è tutta in un’iniziativa di Aurelio sulla sinistra, che pennella sul secondo palo per Sarao, ma il 9 rossoblù di testa non trova la porta. Dopo due minuti di recupero si chiude una prima frazione che vede l’Entella meritatamente in vantaggio di due reti a zero.

La ripresa inizia con un cambio per il Gubbio: fuori Aurelio e dentro Arena, con Di Noia che va a sistemarsi come quarto a sinistra in difesa e Arena da ala destra, formando un 4-3-3 con Fantacci largo a sinistra e Sarao centravanti.

L’Entella riparte aggressiva e va vicina al gol con Merkaj, che ben servito da Barlocco calcia centralmente e Ghidotti può bloccare. Ancora vicini al tris i padroni di casa: Capello per Lescano che incrocia con il destro e va a centimetri dal gol.

Si rivede il Gubbio da palla inattiva all’ora di gioco, con un gran cross di Cittadino per Redolfi che di testa va vicino al gol. Gol mangiato, gol subito: Karic imbecca il nuovo entrato Magrassi che sul primo palo trafigge Ghidotti per il 3-0, quando il cronometro segna 17 minuti della ripresa.

Il Gubbio abbozza una reazione con un tentativo del nuovo entrato Francofonte che finisce sul fondo dopo una leggera deviazione della difesa di casa, ma al 29’ arriva il quarto gol dell’Entella: contropiede orchestrato da Merkaj che appoggia per Schenetti che appena entrato incrocia col destro il gol del 4-0.

Il Gubbio non c’è più e l’Entella sfiora la quinta rete, con Merkaj che si presenta davanti a Ghidotti ma sbaglia la mira. Ancora biancocelesti pericolosi con Morosini, che dopo uno scambio con Lipani calcia e trova Ghidotti che mette in angolo. L’Entella amministra il vantaggio nei minuti finali, e dopo due di recupero finisce la gara. Entella batte Gubbio 4-0.

—————————————————-

VIRTUS ENTELLA-GUBBIO 4-0

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Borra 6; Coppolaro 6,5 Pellizzer 6 Chiosa 6 Barlocco 6 (33’st Lipani sv); Karic 7 Paolucci 6 Di Cosmo 7 (22’st Rada 6); Capello 7,5 (22’st Schenetti 6,5); Lescano 6 (12’st Magrassi 6,5) Merkaj 6,5 (32’st Morosini sv). A disp.: Paroni, Siaulys, Silvestre, Sadiki, Pavic, Dessena, Cicconi. All.: Volpe 7,5

GUBBIO (4-3-1-2): Ghidotti 5,5; Lamanna 5,5 Signorini 5 Redolfi 5,5 Aurelio 5,5 (1’st Arena 5,5); Malaccari 5,5 Cittadino 5,5 Di Noia 5,5 (34’st Formiconi sv); Bulevardi 5 (23’st Francofonte 6); Sarao 5 (13’st Spalluto 5,5) Fantacci 5 (34’st D’Amico sv). A disp.: Meneghetti, Elisei, Migliorini. All.: Torrente 5

Marcatori: 22’pt Di Cosmo (E), 41’pt Capello (E), 17’st Magrassi (E), 29’st Schenetti (E).

Simone Anastasi