Fondata nel 1878 dai Fratelli Pietro e Leone Zoppis. Nell’archivio si conserva ancora la corrispondenza commerciale originale con le maggiori case industriali d’Italia. Nel 2014, nell’ambito della Fiera di settore, a Bergamo, la “Ferramenta Zoppis” è stata riconosciuta tra le 100 ferramente storiche d’Italia.

Foto storica della Famiglia Pietro Zoppis

Grazie a Euristica “il passo verso il futuro digitale. E’ un rapporto di collaborazione di vecchia data, nato negli anni 2000, che ci ha fornito un apposito gestionale di magazzino Bussiness Cube che viene aggiornato annualmente“. 

GUBBIO – La Ferramenta Zoppis è una delle attività storiche di Gubbio, tramandata nel tempo di padre in figlio, fino agli attuali proprietari. Ne abbiamo parlato con Fabio e Lorenzo Zoppis, che al nostro giornale racconta la storia della Ferramenta dalla sua nascita a oggi.

La nostra azienda è stata fondata nel 1878 dai fratelli Pietro e Leone Zoppis, pochi anni dopo è rimasta nelle sole mani di Pietro in quanto Leone si era trasferito a Viterbo dove aveva avviato un’altra ferramenta.

La sede e l’attività della ditta sono rimaste sempre nel centro storico con gestioni tramandate di padre in figlio ed è iniziata con la vendita di ferramenta, armeria (dice che sia stata una delle prime armerie dell’Umbria) e cristalleria.

Di anni ne sono passati e tanti anche di episodi: se ne ricorda uno negli anni 1915 circa, in piena Grande Guerra, il comm. Giuliano Zoppis figlio di Pietro, fece coniare delle monetine da 5 centesimi ricordate a Gubbio come le “pulci”, con cui gli eugubini potevano comprare nel negozio e ottenere lo sconto sulla merce pari al valore delle monetine che presentavano”.

La corrispondenza storica

Che cosa ha dato la vostra attività storica alla città di Gubbio?

L’azienda è stata iscritta nel Registro delle Imprese Storiche Italiane, istituito da Uniocamere, che raccoglie tutte quelle imprese italiane che hanno un esercizio ininterroto dell’attività per un periodo non inferiore a 100 anni.

Nel 2014, nell’ambito della Fiera del nostro settore, a Bergamo, la “Ferramenta Zoppis” è stata riconosciuta tra le 100 ferramente storiche d’Italia.

Nel nostro archivio storico sono presenti lettere di corrispondenza commerciale con le maggiori case Industriali della storia italiana, come l’antica “Fabbrica d’armi Pietro Beretta” con firme autografe dei proprietari.

Nel 2012 è stata parte della mostra fotografica “Visioni d’impresa- Le aziende della provincia di Perugia raccontate attraverso un secolo di pubblicità” e nello stesso anno la Ferramenta è stata premiata dal Rotary Club Gubbio perchè “presente a Gubbio da oltre 130 anni, per il forte radicamento nella città storica di cui è divenuta un riferimento essenziale per generazioni di eugubini“.

Come è stata affrontata la pandemia e in che modo ha inciso il lavoro della Ferramenta sull’emergenza sanitaria?

Nel nostro comparto possiamo dire che le vendite sono rimaste invariate, ci sono state delle compensazioni tra settori di vendita: alcuni hanno avuto una flessione come la vendita a professionisti, altri un incremento come la vendita a privati. D’altronde nel pieno della pandemia molti professionisti sono dovuti rimanere chiusi, comunque oggi stiamo notando una piccola ripresa”.

Una stampa storica

Come si è ammodernata negli anni la Ferramenta?

La Ferramenta Zoppis ha un magazzino che conta circa 35.000 referenze, tutto digitalizzato tramite codifica a barre, nel 2014 è stata inaugurata la vendita online tramite il sito internet ferramentazoppis.it dove il cliente può acquistare comodamente da casa.

Nel 2019 è stato inaugurato un nuovo punto vendita in via Madonna di Mezzo Piano, nell’immediata periferia, così da essere più facilmente raggiungibile dalla clientela”.

Qual è il rapporto di collaborazione con Euristica, e che cosa ha dato in termini di know how Euristica a Ferramenta Zoppis?

E’ un rapporto di collaborazione di vecchia data, nato negli anni 2000, che ci ha permesso di effettuare il passo verso il futuro digitale. Euristica ci ha fornito un apposito gestionale di magazzino Bussiness Cube che viene aggiornato annualmente.

Con questo programma effettuiamo carico e scarico merce, sia nella quantità che nel valore, così da generare a fine anno il bilancio d’esercizio ed effettuare i vari indici di rotazione del magazzino che ci consentono di tenere sotto mano l’andamento delle vendite. Con questo gestionale possiamo gestire sia il ciclo delle vendite, che degli acquisti tramite la fatturazione digitale”.

Cronaca Eugubina n.222: https://www.yumpu.com/it/document/read/65988005/cronaca-eugubina-222-2021-web

Francesco CaparrucciFotografie storiche di Ferramenta Zoppis