Nel primo tempo l’ex Fedato sfiora il gol in almeno due occasioni, con un assist al 32′ per Frigerio che di testa colpisce la traversa. Un primo tempo “bloccato” termina 0-0 con le azioni pericolose di Signorini e Sarao che non trovano la porta. 

Tifoseria rossoblu

Nella ripresa rossoblu vicini al vantaggio con l’assist di Cittadino per lo stacco di Redolfi in area, ma Coletta è prodigioso e salva in corner. La squadra di Torrente tornerà in campo domenica 21 novembre alle ore 17:30 sul campo della Viterbese, dove vincere sarà pressoché obbligatorio.

GUBBIO – Finisce 0-0 tra Gubbio e Lucchese. Un punto che serve a poco alla formazione di Torrente, che non riesce a tornare alla vittoria per via di una prestazione sottotono, con molte imprecisioni e diversi errori in particolare a centrocampo.

La Lucchese, dal canto suo, ha contenuto molto bene la manovra eugubina con un grande pressing nella prima frazione, e resistendo in maniera attenta nella ripresa, cercando continue ripartenze. Gubbio che dunque rimane nel “limbo” della classifica, a quota 19 punti in 14 gare.

La prima occasione della partita capita sui piedi dell’ex Fedato, con una conclusione debole che è facile preda di Ghidotti. La risposta del Gubbio arriva al 12’: Mangni crossa dalla destra per Sarao, che viene anticipato di poco, ma palla diventa buona per Sainz Maza sul secondo palo che da pochi passi calcia addosso a Coletta.

L’occasione più nitida della prima frazione arriva al 32’ ed  è per la Lucchese. Cross dalla destra di Fedato che trova Frigerio al centro dell’area, colpo di testa che incoccia la traversa. Ancora gli ospiti pericolosi con il solito Fedato, che lanciato in profondità incrocia da posizione defilata e non va troppo lontano dalla porta di Ghidotti.

Tifoseria Lucchese

Il Gubbio si fa vedere sul finire di tempo con Mangni che ben servito da Arena non riesce a sfondare. Ancora rossoblu pericolosi in due occasioni: prima con un sinistro improvviso di Sarao che viene deviato sul fondo, poi con Signorini che su azione di corner non riesce a trovare la porta. Così un primo tempo bloccato si chiude sullo 0-0.

L’avvio di ripresa è di marca locale, con Aurelio che entra in area e mette in mezzo, ma Sarao viene anticipato dal portiere, Cittadino ci prova in mischia ma la palla finisce in corner grazie a un prodigioso intervento di Bachini.

Si fa vedere ancora il Gubbio al 19’; una respinta della difesa ospite fa terminare il pallone sui piedi di Sainz Maza che ci prova da fuori, ma il suo destro viene ribattuto e finisce sui piedi di Sarao che da buonissima posizione spara a lato.

Di nuovo i rossoblu in avanti sempre da azione da corner, con Cittadino che pennella e trova lo stacco di Redolfi in area, ma Coletta è prodigioso e salva in corner.

Il Gubbio ci prova in tutti i modi, ma per l’attacco rossoblu sembra proprio essere giornata no. La squadra di Torrente tornerà in campo domenica 21 novembre alle ore 17:30 sul campo della Viterbese, dove vincere sarà pressoché obbligatorio.

Vincenzo Torrente

Il Tabellino: Gubbio-Lucchese 0-0 

GUBBIO (4-3-1-2): Ghidotti; Oukhadda, Signorini, Redolfi, Aurelio; Malaccari, Cittadino, Sainz Maza (27’st Fantacci); Arena (27’st D’Amico); Sarao, Mangni (38’st Spalluto). A disposizione: Meneghetti, Formiconi, Francofonte, Migliorelli. Allenatore: Vincenzo Torrente. 

LUCCHESE (4-3-1-2): Coletta; Papini, Bachini, Bellich, Corsinelli (34’st Nannini); Eklu, Bensaja (1’st Gibilterra), Frigerio (23’st Picchi); Belloni; Semprini (26’pt Visconti), Fedato (34’st Babbi). A disposizione: Plai, Cucchietti, Yakubiv, Schimmenti, Ruggiero, Brandi, Minala. Allenatore: Guido Pagliuca. 

Arbitro: Rinaldi di Bassano del Grappa (Assistenti: Vettorel-Fraggetta. Quarto uomo: Delrio).

Note: Ammoniti: Signorini, Redolfi, Mangni, Aurelio (G),  Frigerio (L). Recupero: 3’pt; 4’st.

Simone Anastasi