Nel primo tempo padroni di casa subito in vantaggio con Angeli all’8′. Il Gubbio si fa pericoloso con Mangni al 25′ e Cittadino al 31′, risponde l’Imolese con Padovan ma la partita non decolla. 

Il Gubbio 2021/2022 (foto Simone Grilli)

Nella ripresa al 50′ il pareggio di Cittadino su calcio di rigore. Al 74′ Arena compie la rimonta rossoblu, ma al 79′ pareggia Matarese. Finisce 2-2, prossimo impegno sabato 13 novembre al “Pietro Barbetti” contro la Lucchese alle ore 17:30.

GUBBIO – Al “Romeo Galli” è uno scontro diretto per i play off tra Gubbio e Imolese, una delle rivelazioni fino a questo momento del Campionato di serie C girone B.

Il Gubbio arriva a questa partita dopo due sconfitte consecutive, quella di Pesaro 1-0 e quella interna contro il Siena 1-2 nel posticipo serale di lunedì 1 novembre, che hanno raffreddato in parte le ambizioni della squadra, ma non l’entusiasmo del pubblico eugubino che continua a credere fortemente in Torrente e nella possibilità di fare un buon Campionato.

Oggi l’allenatore rossoblu schiera Redolfi e Signorini centrali, per dare sostanza alla difesa con Oukhadda e Aurelio sulle fasce a spingere. A centrocampo Bulevardi Cittadino e Sainz Maza, in attacco D’Amico Sarao Mangni. Una formazione tecnica e votata all’attacco.

Imolese-Gubbio

La partita 

Le due squadre scendono in campo con il Gubbio in maglia bianca da trasferta e l’Imolese con i colori classici rossoblu. Padroni di casa subito in vantaggio all’8′ con il difensore Matteo Angeli, che raccoglie un traversone di Lia e di testa supera imparabilmente Ghidotti.

L’Imolese spinge in attacco, e al 10′ Ghidotti respinge un tiro di Padovan, l’azione prosegue in area rossoblu ma Liviero Angeli e Lombardi non riescono a concludere in rete anche grazie all’ottimo piazzamento di Ghidotti che fa buona guardia.

La prima azione pericolosa del Gubbio arriva al 25′ con il tiro di Mangni deviato in calcio d’angolo. Al 31′ Ghidotti compie un ottimo intervento sulla punizione di Liviero, che viene respinta e l’azione sfuma.

Al 38′ un contropiede di Oukhadda viene concluso da Cittadino che calcia debolmente e Rossi para. Il primo tempo è tutto qui.

Nella ripresa la partita ha una svolta al 50′, quando viene concesso un calcio di rigore a favore del Gubbio per un fallo di mano di Matarese. Dagli undici metri trasforma Andrea Cittadino. Sei minuti dopo, l’Imolese sfiora il vantaggio con Rinaldi, che di testa batte a rete ma Ghidotti si supera e sventa la minaccia.

I padroni di casa spingono e Ghidotti devia in calcio d’angolo un gran tiro di Liviero. Al 66′ Mister Torrente sostituisce Mangni con Arena, alla ricerca di più fantasia e imprevedibilità in attacco.

Al 74′ i rossoblu passano in vantaggio con la rete di Alessandro Arena, che raccoglie un cross di Sainz Maza e imparabilmente per Rossi batte a rete con uno splendido gesto tecnico.

La partita è apertissima e l’Imolese pareggia al 79′ con il gol di Luca Matarese, che spedisce in rete il traversone rasoterra di Cerretti. Torrente sostituisce D’Amico con Fantacci. All’85′ Sainz Maza suggerisce per Oukhadda che impegna Rossi.

Cinque minuti di recupero per una partita che sembra non finire mai: c’è il tempo per sostituire Sainz Maza con Malaccari per avere forze fresche a centrocampo. Finisce 2-2 una partita bellissima nel secondo tempo. Il Gubbio tornerà in campo sabato 13 novembre al “Pietro Barbetti” contro la Lucchese alle ore 17;30.

Vincenzo Torrente

Le formazioni 

IMOLESE (4-3-3): Rossi (capitano); Lia, Angeli, Rinaldi, Liviero; Lombardi, Torrasi, Benedetti; Lombardi L, Padovan, Turchetta. A disposizione: Santopadre, Vona, Boscolo, De Sarlo, Masella, La Vardera, Cerretti, Matarese, Palma, BelloniAllenatore: Gaetano Fontana. 

GUBBIO (4-3-3): Ghidotti; Oukhadda, Redolfi, Signorini (capitano), Aurelio; Cittadino, Bulevardi, Sainz Maza; D’Amico, Sarao, Mangni. A disposizione: Elisei, Meneghetti, Formiconi, Bonini, Fantacci, Spalluto, Francofonte, Malaccari, Migliorelli, ArenaAllenatore: Vincenzo Torrente. 

Reti: 8′ p.t. Angeli (Imolese). Al 50′ s.t. Cittadino (Gubbio), al 74′ s.t. Arena (Gubbio), al 79′ Matarese (Imolese).

Francesco Caparrucci