La 18enne studentessa eugubina studia all’Alberghiero di Città di Castello e lavora da due stagioni come aiuto cuoca al “Dulcis in Fundo” di Alessio Manucci in Corso Garibaldi. Linda vede il proprio futuro come pasticcera o nel settore dell’enogastronomia. I suoi piatti forti sono i dolci in generale, dal tiramisù alle musse al caffè, ai cheesecake. 
Si è piazzata al 1° posto per le selezioni nazionali di Rimini 2022, con il piatto “Umbricelli su fonduta di pecorino e cipolla rossa di Cannara caramellata

GUBBIO – Grande trionfo per l’Istituto Alberghiero “Patrizi, Baldelli, Cavallotti” di Città di Castello alle selezioni regionali del “Concorso Miglior Allievo degli Istituti Alberghieri” organizzato dalla Federazione Italiana Cuochi presso la sede dell’Università dei Sapori di Perugia.

L’alunno Alessio Savino del 5D Enogastronomia rappresenterà la Regione Umbria, per l’anno 2021, il 9 novembre a Treviso con il suo piatto “Gnocchi di patate con cuore di piccione su erbette e tartufo” che ha convinto la giuria di alto livello.

Allo stesso tempo, la studentessa eugubina Linda Cannoni (18 anni) del 5°C Enogastronomia con i suoi “Umbricelli su fonduta di pecorino e cipolla rossa di Cannara caramellata” si è piazzata al primo posto per la selezione Nazionale del 2022 a Rimini.

Alessio e Linda hanno rappresentato al meglio l’Istituto Alberghiero di Città di Castello, e ora si stanno già preparando per affrontare i prossimi impegni che sono importantissimi per il loro processo di crescita professionale.

La 18enne eugubina Linda Cannoni, ha frequentato le scuole elementari e la Scuola Media “Mastro Giorgio” a Gubbio, prima di trasferirsi a Città di Castello per gli studi all’Istituto Alberghiero. Da due stagioni lavora al Ristorante “Dulcis in Fundo” di Alessio Manucci in Corso Garibaldi come aiuto cuoca, un’esperienza di lavoro che la sta formando molto.

Ha vinto anche una Borsa di Studio Erasmus, che le avrebbe consentito di lavorare in Grecia in un grande albergo villaggio turistico a Creta, ma l’emergenza sanitaria da Coronavirus non ha reso possibile la cosa, che è stata rinviata a quando la situazione si normalizzerà.

Linda vede il proprio futuro come pasticcera o nel settore dell’enogastronomia. I suoi piatti forti sono i dolci in generale, dal tiramisù alle musse al caffè, ai cheesecake.

Francesco CaparrucciFotografia di copertina su gentile concessione della Famiglia Cannoni