La CEB Impianti, eccellenza dell’imprenditoria eugubina, realizzerà a Cantiano un importante progetto di riqualificazione di un’ex area industriale dismessa alle porte del Paese. Se ne occuperà l’architetto Giuseppe Lepri. 

Lo stabile prima e dopo la ristrutturazione

Intervista all’imprenditore Mauro Fioroni: “La CEB Impianti è nata nel settembre 1984 iniziando da zero. All’epoca ero il titolare e allo stesso tempo facevo l’operaio insieme ai miei dipendenti. Lavorare mi rilassa e l’azienda è come un bambino piccolo a cui devi stare sempre vicino

CANTIANO – La CEB Impianti della Famiglia Fioroni realizzerà a Cantiano un importante progetto di bonifica ambientale, di decoro urbano e di rilancio dell’economia locale, che consiste nella totale riqualificazione di un vecchio stabilimento produttivo alle porte del Paese.

La presentazione del progetto di recupero, si è tenuta nella Sala Consiliare del Comune di Cantiano alla presenza del sindaco Alessandro Piccini e dell’Amministrazione comunale che ha mediato tra le parti.

Il progetto di riqualificazione dell’ex area industriale è stato realizzato dall’architetto Giuseppe Lepri, che a Cronaca Eugubina spiega: “La superficie del lotto è di 7.500 mq, con un capannone di 1.600 mq con annessi uffici per 95 mq e un secondo edificio distaccato di 350 mq.

Il progetto di recupero prevede che il capannone diventi la base logistica della CEB per l’area delle Marche, mentre gli altri edifici saranno utilizzati come uffici e alloggi per operai fuori sede.

E’ prevista la riqualificazione strutturale ed energetica degli edifici e in particolare la realizzazione di un impianto fotovoltaico esteso su tutta la superficie delle coperture, compresa la parte di capannone di proprietà del Comune di Cantiano. L’impianto avrà una potenza di 480 Kw”.

L’inizio dei lavori è previsto per la fine del 2021, la loro durata sarà di 6/8 mesi. La CEB punta molto su questo nuovo insediamento per razionalizzare la logistica aziendale, considerato che opera oramai stabilmente nelle Marche e in Emilia Romagna. Importantissimo l’impulso che questo progetto darà al territorio, con la CEB che sta cercando personale qualificato da assumere, anche in virtù dello stretto legame storico e culturale tra Gubbio e Cantiano.

Il Sindaco Piccini con la Famiglia Fioroni

Per la CEBconclude l’architetto Lepri si tratta anche di una scelta affettiva oltre che imprenditoriale, visto che Mauro Fioroni è originario di Burano”.

Intervista a Mauro Fioroni

L’imprenditore Anacleto Mauro Fioroni sottolinea l’importanza della ricerca del personale. “Abbiamo bisogno di personale anche per i lavori che riguardano la fibra ottica. – spiega al nostro giornaleIn tanti anni di attività non abbiamo mai licenziato nessuno, e i cantianesi come gli eugubini sono persone molto laboriose”.

L’intervista è anche un momento per riallacciare il filo dei ricordi con il lavoro. Mauro Fioroni racconta: “La CEB Impianti è nata nel settembre 1984 iniziando da zero. All’epoca ero il titolare e allo stesso tempo facevo l’operaio insieme ai miei dipendenti.

Il primo lavoro in assoluto lo realizzammo a Forche Canapine nel Comune di Norcia, dove ricostruimmo una linea elettrica. Devo dire che in tutti questi anni gli operai sono sempre stati molto vicini all’azienda”.

Cronaca Eugubina n.221

Oggi la CEB fattura 30 milioni di euro, che cosa ha reso possibile questa grande crescita imprenditoriale?

La tenacia, l’impegno, l’amore per l’azienda sono stati gli ideali che mi hanno sempre guidato nella vita. Non ci sono stati mai momenti di sconforto, momenti nei quali ho pensato di mollare. Al contrario, ho sempre combattuto. L’impegno porta sempre cose buone, per me lavorare è come stare in ferie, il lavoro mi rilassa. L’azienda è come un bambino piccolo che non cresce mai, e bisogna stargli sempre vicino”.

Quali sono gli obiettivi che si è posto da qui ai prossimi anni?

Sto traghettando l’azienda ai miei figli che mi seguono bene. Sarò per loro un istruttore di volo ma poi dovranno imparare a volare da soli. Il lavoro è qualcosa che bisogna sentire dentro, e ci vuole tanta forza di volontà”.

Stiamo vivendo un periodo storico difficilissimo. Quali difficoltà incontra oggi un imprenditore esperto come lei nella gestione dell’azienda?

Stiamo dando priorità alla sicurezza sul lavoro e ci investiamo tantissimo. Il futuro dell’azienda è la sicurezza e la qualità del lavoro. Nel nostro settore, queste caratteristiche, ci hanno portato ad avere successo nei lavori pubblici”.

Francesco Caparrucci Fotografie Cronaca Eugubina