Si sono sottoposti tutti a tampone molecolare presso la Protezione civile di Gubbio, i risultati attesi per oggi pomeriggio o domani mattina. Se il tampone dei professori è negativo, questi possono tornare subito in servizio a Scuola, se positivo dovranno prolungare la quarantena fino alla negatività.
Per quanto riguarda gli studenti, invece, è prevista una quarantena di 7 giorni per i vaccinati e di 10 giorni per i non vaccinati, indipendentemente dalla negatività o positività del tampone di controllo. Ragazzi in didattica a distanza già da questa mattina

GUBBIO – Un caso di positività al Coronavirus è stato riscontrato all’Istituto superiore Cassata Gattapone di Gubbio, con la persona in questione che è risultata positiva sia al test antigenico sostenuto in Farmacia, sia al tampone molecolare effettuato nella giornata di martedì 14 settembre come da protocollo.

A seguito di questa confermata positività al Covid-19, una Seconda classe di studenti (19 ragazzi circa e 4 professori) sono in quarantena. Tutti si sono sottoposti al tampone molecolare presso la Protezione civile di Gubbio, e i risultati sono attesi nel tardo pomeriggio o al massimo nella giornata di domani.

Le Leggi dello Stato in materia di pandemia, prevedono che se il tampone dei professori è negativo, questi possono tornare subito in servizio a Scuola, se positivo dovranno prolungare la quarantena fino alla negatività. Per quanto riguarda gli studenti, invece, è prevista una quarantena di 7 giorni per i vaccinati e di 10 giorni per i non vaccinati, indipendentemente dalla negatività o positività del tampone di controllo.

Il Dirigente scolastico, David Nadery, contattato telefonicamente da Cronaca Eugubina, ha detto: “Quando succedono queste cose siamo sempre preoccupati e attenti, ma dopo quello che abbiamo dovuto passare l’anno scorso, posso dire che quest’anno sarà normale avere quarantene di classi e professori. 

I ragazzi non perderanno un giorno di Scuola perché già da questa mattina sono in didattica a distanza, con lo stesso orario della presenza all’interno dell’Istituto. Dati regionali resi noti dall’Autorità Sanitaria, parlano di un 65% di vaccinati a livello regionale tra i 12 e i 18 anni, mentre nelle classi superiori del triennio (cioè tra i ragazzi più grandi) la percentuale di vaccinati sale all’80%”. 

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina