Nei primi 45 minuti partita molto equilibrata e poche occasioni da gol, le due squadre non si scoprono. I rossoblu sono pericolosi alla mezzora con Arena, che però calcia a lato. Nella ripresa la Reggiana rafforza l’attacco con Scappini, ma è di Zamparo la palla gol più nitida, colpo di testa a lato. 

Vincenzo Torrente

Il finale è palpitante e con un’azione da gol per parte: all’85’ D’Amico calcia sul portiere, successivamente Cigarini calcia a lato. Per i rossoblu è il terzo risultato utile consecutivo

GUBBIO – I rossoblu di Mister Torrente alla prova di una delle squadre più forti della Serie C, la Reggiana che ha ambizioni di alta classifica e di promozione.

Dopo il pareggio a Cesena (0-0), e la vittoria interna contro la Fermana (1-0), il Gubbio cerca conferme al “Mapei Stadio” di Reggio Emilia di fronte ad un pubblico importante, in uno stadio di serie A che ha recentemente ospitato le partite di qualificazione al Mondiale della Nazionale Italiana.

Per questa partita, Mister Torrente conferma il 4-3-3, con Redolfi e Migliorini coppia centrale in difesa, Francofonte a centrocampo in sostituzione dello squalificato Bulevardi, Doudou Sarao e Arena in attacco.

Reggiana-Gubbio squadre al centro del campo

La partita 

I padroni di casa amaranto iniziano forte alla ricerca del vantaggio, all’11′ è Sciaudone che impegna il portiere rossoblu con un tiro forte dalla distanza, Ghidotti para.

Al 24′ ci prova Zamparo con una mezza girata, ma Ghidotti è sempre attento. Al 29′ un calcio di punizione di Cigarini è di poco alto sopra la traversa.

Alla mezzora il tiro di Arena da fuori area termina di poco a lato del palo di sinistra della porta difesa da Venturi. Al 37′ Zamparo calcia a lato. Il primo tempo, molto equilibrato, è tutto qui.

Nei primi minuti della ripresa, la Reggiana sostituisce Guglielmotti con Scappini. Al 13′ da segnalare un tiro di Radrezza fuori. Al 23′ viene ammonito Migliorini per un fallo su Scappini. Ma l’occasione più importante della partita fino al momento, capita al 29′ sulla testa di Zamparo che da distanza ravvicinata manda a lato.

A cinque minuti dalla fine, il rossoblu D’Amico ha la palla per risolvere la partita, ma Venturi si salva con i piedi in extremis e l’azione sfuma. L’azione era stata favorita da un retropassaggio errato di Libutti.

Il finale di partita è palpitante, la Reggiana ci prova con Cigarini ma la palla è fuori. L’ultima prodezza prima del fischio finale è di Ghidotti, che dice no ad un colpo di testa ravvicinato in area rossoblu.

Formazioni e tabellino

REGGIANA (3-4-1-2): Venturi; Contessa, Rozzio, Camigliano; Cigarini, Neglia, Luciani, Radrezza; Zamparo; Guglielmotti, Sciaudone. A disposizione: Voltolini, Rosafio, Scappini, Sorrentino, Chiesa, Libutti, Laezza, Anastasio, Del Pinto, Lanini, Muroni. Allenatore: Diana

GUBBIO (4-3-3): Ghidotti; Aurelio, Redolfi, Migliorini, Oukhadda; Malaccari (capitano), Cittadino, Francofonte; Doudou, Sarao, Arena. A disposizione: Elisei, Formiconi, Bonini, Spalluto, Sainz, Meneghetti, Migliorelli, Lamanna, D’Amico. Allenatore: Torrente

Francesco Caparrucci Fotografie Cronaca Eugubina