La serata è stata organizzata dal professor Fernando Sebastiani, con la cuoca Rosita Merli che ha servito a tavola le specialità della casa, le tagliatelle funghi e tartufo nero, il friccò di pollo con la crescia e il friccò di agnello con erba cotta.

Studentesse a Camporeggiano nel 1968

E’ stato anche proiettato un filmato d’epoca della vita a Scuola, realizzato con la cinepresa in bianco e nero. La Scuola di Camporeggiano è rimasta aperta dal 1968 al 1972. Ricordate le figure storiche della Preside Maria Teresa Iezzi e della vice preside Cesira Fanucci

GUBBIO – Dopo 50 anni, gli ex alunni della sede distaccata della ScuolaMastro Giorgio” di Camporeggiano, si sono ritrovati per una cena insieme in ricordo dei tempi belli della gioventù presso l’Osteria del Bottaccione, all’aria aperta e nel rispetto delle norme anti Coronavirus.

La serata ha visto la presenza di circa 40 persone tra ex alunni ed ex docenti della Scuola di Camporeggiano, che è rimasta attiva dal 1968 al 1972 prima di essere inglobata all’interno della Scuola di Mocaiana. Sono state ricordate le figure storiche della Preside Maria Teresa Iezzi e della vice preside Cesira Fanucci.

La Scuola di Camporeggiano raccoglieva alunni da tutta la campagna e dalle colline circostanti, c’erano ragazzi che la frequentavano provenienti anche dal Comune di Umbertide. La cuoca Rosita Merli, per fare un esempio, veniva da Piemontino, un vocabolo tra Montelovesco e Castiglione Aldobrando.

Tra gli ex docenti, l’organizzatore principale della serata è stato il professor Fernando Sebastiani, che ha proiettato anche un filmato storico della vita a Scuola in quegli anni a cavallo del 1970, realizzato all’epoca con la cinepresa a mano con pellicola in bianco e nero.

Tra le persone presenti, abbiamo riconosciuto il professor Ceccarelli, il consigliere comunale Rodolfo Rughi, l’ex sindaco di Gubbio Maria Cristina Ercoli, la maestra Ombretta Centogambe, l’imprenditore Marinelli, la cuoca Rosita Merli padrona di casa, una classe di alunni che si sono distinti negli anni nella vita sociale e lavorativa di Gubbio.

Ex compagni di Scuola, Serenella, Tito, Marilena

Il menù della serata 

A fare gli onori di casa all’Osteria del Bottaccione, la Signora Rosita Merli che ha preparato per gli invitati questo menù: un aperitivo servito all’aperto con spumante, fritti, fiori di zucca, gratinati e crostini.

All’interno del Ristorante sono stati serviti prosciutto e salsicce secche con panino.

Come primi piatti Rosita Merli ha preparato le tagliatelle funghi e tartufo nero, oltre ai ravioli ricotta e spinaci in salsa rosa.

Come secondi, i piatti forti della casa, vale a dire il friccò di pollo di Rosita con la crescia e il friccò di agnello con erba cotta. La cena si è conclusa con i tozzetti e vin santo, crostata con la ricotta fresca.

La cuoca Rosita Merli con il friccò di agnello

I ringraziamenti di Rosita Merli 

La Signora Rosita Merli, molto emozionata per la presenza di tanti amici di infanzia, ha voluto ringraziare il professor Fernando Sebastiani per l’ottima organizzazione della serata. Rosita lo ha definito “un insegnante completo, dentro e fuori la scuola, un punto di riferimento per tutti“.

Speriamo che rimangano tutti contenti.ha detto la cuoca eugubina ai nostri microfoniE’ una serata in amicizia e di memoria storica, in cui riviviamo il passato che ci ha uniti e visti compagni di scuola. Auguro a tutti una buona vita“.

La signora Rosita ha anche ringraziato le donne che l’aiutano in cucina: Giuliana, Anna, Emiliana.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina