Primo tempo equilibrato e senza grandi emozioni. Bianconeri in campo con il 4-4-2 con Tonin e Bortolussi in attacco, rossoblu con il 4-3-3 con il tridente Fantacci, Sarao, Arena. L’azione più pericolosa dei primi 45 minuti capita sui piedi di Cittadino al 29′, che da buona posizione calcia alto. 

La partita Cesena-Gubbio

Nella ripresa i ragazzi di Mister Torrente colpiscono due pali in 13′ minuti, con Sarao e Cittadino. Poi c’è una buona azione di Bortolussi che calcia sull’esterno della rete. Non succede nulla, è o-o tra Cesena e Gubbio. 

GUBBIO – La stagione sportiva dei rossoblu comincia in uno stadio storico, il “Dino Manuzzi” di Cesena che ha ospitato nella sua storia partita di serie A, delle Coppe Europee e della Nazionale Italiana.

Si gioca la prima partita del girone di andata, con il Gubbio di Vincenzo Torrente completamente rinnovato rispetto alla scorsa stagione, e subito alla prova del campo in una trasferta importante, contro i bianconeri che schierano in attacco la coppia Tonin Bortolussi.

Rossoblu in campo con l’uomo squadra Malaccari e il tridente d’attacco Fantacci, Sarao, Arena. In difesa Signorini con Aurelio, Redolfi e Oukhadda, a centrocampo Bulevardi e Cittadino affiancano il capitano.

Cesena-Gubbio

La partita

Subito pericolosi i padroni di casa al 4′ con un colpo di testa a lato di Ilari su cross di Stefani. Segue un lungo periodo di equilibrio, poi al 25′ la seconda conclusione di Ilari è alta sopra la traversa della porta difesa da Ghidotti.

Il Gubbio risponde al 29′ con un tiro da buona posizione di Cittadino, che però calcia alto e l’azione sfuma.

Un minuto dopo è Arena a impegnare Nardi in una difficile parata. Ora la partita è molto equilibrata e il fattore campo completamente annullato. I padroni di casa si fanno di nuovo pericolosi sul finire del tempo al 43′ con un tiro a incrociare di Candela, parata di Ghidotti.

Nella ripresa al 7′ è Bortolussi a farsi subito molto pericoloso, il suo tiro finisce sull’esterno della rete. Capovolgimento di fronte, e il Gubbio colpisce il palo con Fantacci. I rossoblu attaccano, e colpiscono il secondo palo al 13′ sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto forte da Cittadino e deviato dalla difesa sul legno.

E’ un momento favorevole per i ragazzi di Mister Torrente, che tuttavia non concretizzano, e si rimane sullo 0-0. Mister Viali sostituisce Tonin con Caturano, che al 21′ di testa sfiora il gol. Al 33′ ci prova Sarao in torsione, ma il suo tiro viene respinto dalla difesa bianconera.

Nel finale di partita ci prova Bortolussi, ma la sua girata è alta sopra la traversa. Al termine di 4′ di recupero, l’arbitro fischia la fine della partita. I rossoblu di Torrente iniziano il Campionato di Serie C con un ottimo risultato a Cesena.

Le formazioni di Cesena-Gubbio

Le formazioni 

CESENA (4-4-2):  Nardi; Candela, Ciofi, Mulè, Adamoli; Ardizzone, Steffè, Ilari, Zecca; Tonin, Bortolussi.

A disposizione: Fabbri, Benedettini, Lepri, Munari, Berti, Nannelli, Shpendi. All.: Vial

GUBBIO (4-3-3): Ghidotti; Aurelio, Redolfi, Signorini, Oukhadda; Bulevardi, Cittadino, Malaccari; Fantacci, Sarao, Arena.

A disposizione: Meneghetti, Elisei, Formiconi, Migliorelli, Sainz Maza, Francofonte, Fedato, Spalluto. Allenatore: Torrente

Spettatori: circa 2mila, di cui una trentina di Gubbio

Francesco Caparrucci