La ricerca è il filo conduttore che lo porta a dare vita a nuovi progetti. I sapori della tradizione locale, ma cucinati con tecniche nuove, imparate e messe a punto durante il suo percorso di formazione di alto livello in giro per il mondo: Londra, Kazakistan, Francoforte.

Cronaca Eugubina n.219 “La Famiglia Rossi in ferie a Gubbio”

A Parigi ha collaborato nella cucina di uno dei migliori chef, Alain Senderenz, Tre Stelle Michelin.

GUBBIO – La Famiglia Rossi a San Martino visita l’Osteria di Chef Daniele Cernicchi, situata nei locali dell’antica Farmacia.

Una ristrutturazione di pregio che si affaccia sulla Piazza più vivace del centro storico, ideale per offrire i sapori della tradizione locale, ma cucinati con tecniche nuove, imparate e messe a punto durante il suo percorso di formazione di alto livello in giro per il mondo: Londra, Kazakistan, Francoforte; a Parigi ha collaborato nella cucina di uno dei migliori chef, Alain Senderenz, Tre Stelle Michelin.

Un’esperienza che viene da lontano, e lo ha riportato alle radici eugubine. Piatti locali, ma di qualità, dalle materie prime alla lavorazione, e manipolazione che sono moderne e rispettano di più l’integrità dei prodotti e le proprietà organolettiche.

Tutto locale, per quanto più possibile, anche i vini, con un’attenzione particolare a quelli delle cantine del territorio, ma non mancano vini umbri e nazionali, con un occhio all’abbinamento. I piatti locali nella filosofia di Daniele non perdono la loro identità, naturalmente vengono valorizzate le eccellenze e i prodotti che caratterizzano i nostri territori, come il tartufo.

È un modo per trasmettere la nostra cultura enogastronomica verso il turista e non perdere le radici. La ricerca è il filo conduttore che lo porta a dare vita a nuovi progetti, anche se viviamo in un momento particolare e di incertezze, dove è difficile fare programmi per il futuro. In generale dalla riapertura.

Isabella Ceccarelli