Specializzata nel settore industriale, è un punto di riferimento per il lavoro locale. Tutto è nato con Luciano Pascolini, sua moglie e il figlio Giuseppe.

Cronaca Eugubina n.218

Grazie alla collaborazione con Euristica, viene gestito elettronicamente tutto il magazzino con il software gestionale Cube 2 e il modulo sviluppato ad hoc dal team di Euristica per la gestione veloce del magazzino: il FastLoad

GUBBIO – Ferramenta Pascolini da decenni assicura il meglio nel settore della ferramenta grazie alla qualità, cortesia e professionalità del suo titolare.

L’attività eugubina situata lungo la centralissima Via Matteotti, fornisce ampi servizi sia a privati che alle grandi aziende del territorio, grazie a un’ampia selezione di articoli di qualità.

Abbiamo intervistato il titolare Stefano Pierotti (nella foto assieme alla figlia Eleonora), che ci ha raccontato la storia della Ferramenta Pascolini, di cosa si occupa principalmente e del rapporto con Euristica, di come i loro servizi hanno contribuito a migliorare e semplificare il lavoro.

Stefano, come si può riassumere la storia della Ferramenta? Di che cosa vi occupate principalmente?

La Ferramenta è nata 70 anni fa circa e i primi proprietari sono stati Luciano Pascolini con la moglie e il figlio Giuseppe. La moglie poi, rimasta sola, ha continuato il lavoro con me che facevo l’operaio per 20 anni, fino al 2000 quando sono entrato come socio al 50%, dal 2008 invece sono subentrato come proprietario unico.

La ferramenta fornisce sia i privati, per i piccoli lavori di casa, giardinaggio e fai da te, ma anche le grandi aziende grazie ad un’ampia selezione di articoli di qualità, offriamo inoltre la rivendita di materiale con selezioni di qualità ampiamente assortite.

Abbiamo un po’ tutto quello che riguarda il settore industriale, specialmente per le loro forniture. Siamo rifornitori autorizzati di marchi prestigiosi quali Usag, Bosch, Makita, Black e Decker e altri. Attualmente siamo io e mia moglie in società, mia figlia Eleonora part time e una dipendente”.

Stefano Pascolini con la figlia Eleonora

Il 2020 è stato l’anno per eccellenza della crisi economica dovuta al Coronavirus. Come sta andando questo 2021?

Il 2020 è andato bene per noi, avendo una ferramenta siamo rimasti sempre aperti. Il 2021 è iniziato con qualche difficoltà, ma tutto sommato stiamo andando bene, stiamo quasi facendo il fatturato del 2020.

Nonostante il problema del Coronavirus devo dire che l’anno scorso non ci siamo trovati in difficoltà e siamo riusciti ad andare avanti e quest’anno, con qualche rallentamento, stiamo riprendendo abbastanza bene”.

Ci spiega il rapporto di Ferramenta Pascolini con Euristica?

E’ oramai da qualche anno che collaboriamo con Euristica, abbiamo tre diversi gestionali e ci hanno seguito passo a passo, c’è un rapporto di fiducia. L’assistenza è sempre pronta e veloce ogni volta che c’è qualche problema sono efficienti e professionali.

I gestionali sono semplici e intuitivi, la fatturazione elettronica ci ha risolto molti problemi e ci è stata di grande aiuto, tutti e tre i programmi ci risolvono la contabilità, riusciamo a fare i documenti di trasporto e a fine mese facciamo la fatturazione elettronica.

Con questi nuovi programmi in automatico si trasforma la fattura in elettronica, che poi spediamo e arriva direttamente al cliente. Grazie a questi riusciamo a gestire tutta la fatturazione, l’anagrafica dei clienti e quella degli articoli, quindi gestiamo tutto il magazzino e le rimanenze”.

Ferramenta Pascolini (Stefano e la figlia Eleonora) in Via Matteotti

Da oltre 10 anni all’avanguardia 

Ferramenta Pascolini è cliente di Euristica da oltre 10 anni, e da sempre ha scelto di seguire l’evoluzione dei servizi e prodotti software messi a disposizione dall’azienda eugubina.

La Ferramenta attualmente, per la gestione contabile e di magazzino, utilizza il software gestionale Cube 2 e il modulo sviluppato ad hoc dal team di Euristica per la gestione veloce del magazzino: il FastLoad, che, con un’unica interfaccia, permette l’esecuzione di tutte le operazioni che riguardano il carico veloce degli articoli in magazzino e con un’unica maschera, permette di generare l’anagrafica articolo, generare il codice a barre (EAN13) dell’articolo, inserire il codice aggiuntivo del fornitore, generare i listini I.E. e I.I. per tuti gli articoli.

Infine eseguire il movimento di magazzino e stampare le etichette dell’articolo.

Viviana Barbi