Prorogato lo stato di emergenza fino al 31 dicembre 2021, che per Gubbio significa quasi sicuramente la rinuncia alla possibile Festa dei Ceri straordinaria dell’11 settembre, visto che il distanziamento sociale rimarrà legge dello Stato fino alla fine dell’anno

Cronaca Eugubina n.218

Il Presidente Mario draghi: “La campagna vaccinale ha permesso all’economia di riprendersi. Vaccinatevi subito. Il green pass non è un arbitrio, ma è una condizione fondamentale per tenere aperte le attività economiche

GUBBIO – Il Governo ha preso in Consiglio dei Ministri importanti decisioni riguardo l’emergenza sanitaria in corso, ridefinendo anche i parametri che determineranno l’eventuale passaggio di colore delle Regioni italiane, al momento tutte in zona bianca.

Innanzitutto è stato prorogato lo stato di emergenza al 31 dicembre 2021, che per Gubbio significa quasi sicuramente la rinuncia alla possibile Festa dei Ceri straordinaria dell’11 settembre, visto che il distanziamento sociale rimarrà legge dello Stato fino alla fine dell’anno.

Il tasso di ospedalizzazione diviene il parametro fondamentale per stabilire gli eventuali passaggi di colore delle Regioni italiane ora in zona bianca. Zona gialla: 10% terapie intensive e 15% reparti ordinari. Zona arancione: 20% terapie intensive e 30% reparti ordinari. Zona rossa: 30% terapie intensive e 40% reparti ordinari.

Al momento in Umbria ci sono 832 persone positive al Coronavirus, con 12 ricoverati (+20% rispetto a ieri) e 1 terapia intensiva (invariato rispetto a ieri). Sono 1532 le persone in isolamento contumaciale. Mentre a Gubbio ci sono 13 attualmente positivi, e 13 persone in isolamento contumaciale.

Il Distretto Sanitario di Gubbio

Infine l’estensione dell’utilizzo del green pass dal 6 agosto per chi ha più di 12 anni per bar e ristoranti (al chiuso e seduti ai tavoli), palestre, cinema, musei, teatri, stadi, concerti, eventi sportivi. Il Decreto legge del Governo entrerà in vigore subito, a partire da venerdì 23 luglio 2021.

In conferenza stampa, il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha detto: “L’economia italiana va bene, ma anche la variante Delta corre veloce, anche se la metà degli italiani ha completato il ciclo vaccinale. La maggior parte di settantenni e ottantenni sono vaccinati. La situazione è in forte miglioramento.

La campagna vaccinale ha permesso all’economia di riprendersi. Vaccinatevi subito. Il green pass non è un arbitrio, ma è una condizione fondamentale per tenere aperte le attività economiche“.

Il Ministro della Salute Pubblica, Roberto Speranza, ha detto che in questi giorni sono state scaricate 40 milioni di certificazioni. “Sta passando un messaggio positivo, vaccinarsi è la strada principale“.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina