La Polizia di Stato fermava in totale 6 uomini, tutti italiani, di età compresa fra i 19 e 21 anni, 3 eugubini, 1 perugino ed 1 napoletano. I giovani, tutti privi di precedenti di Polizia, ultimati i controlli del caso, venivano deferiti all’Autorità Giudiziaria per i reati di rissa aggravata, lesioni e possesso di oggetti atti ad offendere.

La rissa tra giovani in Piazza della Repubblica (immagini Polizia di Stato)

Le immagini del sistema di videosorveglianza confermavano che tutte le persone fermate risultavano parte attiva della rissa, scaturita, fra l’altro, per futili motivi

PERUGIA – Personale del reparto Volanti veniva inviato, la scorsa notte, dalla Sala Operativa della Questura di Perugia, in Corso Vannucci, a seguito di varie chiamate che segnalavano una rissa in atto, tra giovani, che piano piano si stava spostando in Piazza Italia.

Alla vista delle Volanti circa una quindicina di ragazzi, alcuni dei quali con in pugno delle cinture, cominciavano a scappare alla rinfusa verso più direzioni.

Due ragazzi venivano bloccati proprio in Piazza Italia dagli Agenti della Squadra Volante mentre una pattuglia della Guardia di Finanza intervenuta in ausilio riusciva a fermare un terzo ragazzo intercettato mentre si dava alla fuga, in via Bonazzi.

Una seconda Volante della Polizia di Stato, risalendo Corso Vannucci, riusciva a raggiungere altri due ragazzi datisi alla fuga nei pressi dei giardini Carducci. La Polizia di Stato fermava in totale 6 uomini, tutti italiani, di un’età compresa fra i 19 e 21 anni, 3 eugubini, un perugino ed un napoletano.

L’analisi dei sistemi di videosorveglianza ha permesso di verificare che ad un certo punto della nottata un gruppo di giovani, in movimento da Piazza IV novembre a Piazza Italia, lungo Corso Vannucci, iniziavano a discutere animatamente sempre più per poi, spintonarsi e colpirsi, anche, per alcuni di loro, impugnando delle cinture, rincorrendosi.

Le immagini del sistema di videosorveglianza confermavano che tutte le persone fermate risultavano parte attiva della rissa, scaturita, fra l’altro, per futili motivi tra due gruppi di giovani, il primo composto da ragazzi residenti nel perugino e l’altro residenti nel comune di Gubbio.

I giovani, tutti privi di precedenti di Polizia, ultimati i controlli del caso, venivano deferiti all’Autorità Giudiziaria per i reati di rissa aggravata, lesioni e possesso di oggetti atti ad offendere.

Inoltre a carico di due ragazzi eugubini ed un terzo perugino ma residente in altro comune sono stati disposti dal Sig. Questore della provincia di Perugia, 3 Fogli di Via Obbligatori con divieto di ritorno nel comune di Perugia.

L’intervento fulmineo degli Agenti della Squadra Volante, coadiuvati da una pattuglia della Guardia di Finanza, intervenuti tutti nelle primissime fasi iniziali della rissa ha consentito che lievi escoriazioni potessero invece trasformarsi in danni fisici con epiloghi drammatici.

Questura di Perugia