Renato ha 79 anni, emigrato in Francia per lavoro, ex Consigliere comunale, oggi in pensione ma ancora molto impegnato nella cura dell’aiuola in Via di Porta Romana di fronte al Cimitero centrale. La proposta che avanza è quella di scriverci Gubbio, con i fiori o con dei sassi bianchi levigati. Ma per farlo vorrebbe un assenso formale della Pubblica Amministrazione e del Sindaco Stirati 

GUBBIO – “Sarebbe bello scrivere Gubbio sull’aiuola, adesso che l’estate è alle porte e qui transitano tante persone. Si potrebbe scrivere con i fiori, oppure con dei sassi bianchi levigati. Con la terra si potrebbe fare un piccolo rialzo, in modo tale che il nome della città fosse ben visibile dalla strada“.

E’ questa la proposta di Renato Meniconi, 79 anni, ex Consigliere comunale, emigrante in Francia per lavoro, oggi meritatamente in pensione ma sempre attivo, e soprattutto sempre pronto a prendersi cura della sua amata aiuola in Via di Porta Romana di fronte al Cimitero centrale.

Durante il periodo delle restrizioni sono rimasto a casa anche per una questione di sicurezza.spiega Renato Meniconi a Cronaca EugubinaMa con la zona bianca e le riaperture ho deciso di tornare a lavorare sull’aiuola per renderla nuovamente bella. Di maleducati ce ne sono tanti. Ripulendola, ho trovato di tutto, soprattutto mascherine usate gettate dalle automobili di passaggio. Una vergogna. 

In questi giorni mi sono messo al lavoro e ho piantato i solanum che sono piante con il fiore bianco a cespuglio, e le begonie rosse gentilmente offerte da ‘Il Fiore’ di Castellani. Fino a che mi dura la salute, per me si tratta di una soddisfazione.

Con una settimana di lavoro sono in grado di riqualificare l’intera aiuola, curando i fiori, annaffiandola, pulendone il perimetro esterno“.

E poi l’idea di scriverci Gubbio, ma per poterlo fare Renato vorrebbe un assenso formale dall’Amministrazione comunale e dal sindaco Filippo Stirati.

Credo sia giusto così.dice Renato Con qualche giorno di lavoro e un sacchetto di terra, siamo in grado di realizzare la scritta Gubbio. Tante persone si fermano e mi fanno i complimenti del lavoro, perfino i Carabinieri mi hanno ringraziato. E io, a mia volta, ringrazio tutti“.

Francesco Caparrucci Fotografie Cronaca Eugubina