Il Sindaco Stirati: “Abbiamo davvero bisogno di luoghi come questo e di riprendere una vita di comunità. Un saluto carissimo alle famiglie e a tutti i bambini“. Don Pasquale Criscuolo: “E’ un modo di creare comunità, un punto di incontro, oggi con la pandemia in corso non possiamo essere delle isole”

Il momento di Preghiera iniziale con don Pasquale

GUBBIO – E’ stato inaugurato e benedetto oggi pomeriggio (sabato 29 maggio) presso il complesso abbaziale di San Secondo, lo spazio gioco parrocchiale e il campo da calcetto con la nuova illuminazione, dove si è tenuta anche una breve dimostrazione della Scuola Calcio Polisportiva Csi Oratorio Don Bosco.

Per l’occasione sono intervenuti don Pasquale Criscuolo parroco di San Secondo, la Dottoressa Cristina Colaiacovo Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, e il sindaco Filippo Stirati. Erano presenti anche tante famiglie di San Secondo con i bambini.

Prendendo la parola per una Preghiera iniziale, don Pasquale ha detto: “E’ un modo di creare comunità, un punto di incontro, oggi con la pandemia in corso non possiamo essere delle isole. C’è gioia di stare tutti insieme. Questo campo da calcetto e la riqualificazione dello spazio gioco nel suo complesso, costavano circa 35 mila euro. 

Ringrazio tutta la comunità parrocchiale che ha contribuito, e la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia che ha messo una buona cifra a disposizione affinché la cosa potesse realizzarsi“.

Scuola Calcio Polisportiva Csi Oratorio Don Bosco

La Presidente della Fondazione Cristina Colaiacovo ha spiegato: “Finalmente arriviamo in fondo con questo progetto di riqualificazione, il cui iter è iniziato circa tre anni fa. Esprimo soddisfazione, e ringrazio tutte le persone che a vario titolo hanno contribuito.

Io non lo chiamerei semplicemente campetto di calcetto, perché è uno spazio per l’intera comunità restituito ai giovani. E’ un segno di ripartenza e positività“.

E’ quindi intervenuto il sindaco Filippo Stirati: “Esprimo gratitudine alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, abbiamo davvero bisogno di luoghi come questo e di riprendere una vita di comunità. Un saluto carissimo alle famiglie e a tutti i bambini“.

Prima del taglio del nastro, don Pasquale ha ringraziato Valerio Nicchi e Matteo Morelli, ragazzi quarantenni di oggi, che sono cresciuti giocando in parrocchia su questo campo di calcetto. Molto hanno fatto perché la riqualificazione dello spazio gioco potesse concretizzarsi.

La cerimonia si è conclusa con il taglio del nastro da parte di don Pasquale e della Presidente Colaiacovo. La serata si è definitivamente conclusa con una partita in famiglia tra i ragazzi della Scuola Calcio Polisportiva Csi Oratorio Don Bosco.

Francesco Caparrucci Fotografie Cronaca Eugubina