Il tratto in variante della SS 219 fino a Gubbio est è stato chiuso attorno alle ore 21 di martedì 4 maggio. La cartellonistica di emergenza spiega bene i percorsi da percorrere in direzione di Umbertide, Fano e Pesaro.

La nuova bretella di Via Madonna dei Perugini

Sono stati creati due percorsi obbligatori: uno per il traffico pesante dirottato sulla nuova bretella, e l’altro per il traffico leggero delle auto che potranno continuare a transitare in Via Beniamino Ubaldi e Via Leonardo da Vinci

GUBBIO – Erano le ore 21 di martedì sera, quando personale Anas ha iniziato a chiudere il tratto della nuova statale 219 Pian d’Assino compreso tra le uscite di Via Paruccini e Gubbio est.

Nel pomeriggio era stata completata a tempo di record dall’azienda eugubina Tecnoservice di Riccardo Bei (con il contributo di alcune aziende private locali), la nuova bretella di Via Madonna dei Perugini, che consentirà al traffico pesante di by-passare Via Perugina e Via Beniamino Ubaldi, consentendo il collegamento diretto con Via Paruccini da dove è possibile riprendere la “variante di Gubbio” in direzione di Umbertide (SS 219 Pian d’Assino) o di Fano/Pesaro (SS 452 Contessa).

Attorno alle ore 22 di martedì sera, con la bretella ancora chiusa al traffico, abbiamo visto qualche mezzo pesante alla ricerca della strada giusta da percorrere, soprattutto nella zona di Via Benedetto Croce e Crocefisso.

Sono stati creati due differenti percorsi di attraversamento della città di Gubbio per il traffico pesante e per quello leggero, in vigore fino a quando non saranno ultimati i lavori di riqualificazione del manto stradale fino a Gubbio est, con un investimento complessivo da parte di Anas di oltre 3 milioni di euro.

I Vigili del Fuoco in Via Paruccini

Traffico leggero: gli automobilisti provenienti da Branca, sono costretti a uscire a Gubbio est per l’interruzione della SS 219 Pian d’Assino in quel tratto. La segnaletica sul posto, li porta a percorrere un breve tratto di Via di Porta Romana, di Via Verdi con svolta in Via Cristoforo Colombo e successiva immissione in Via Benedetto Croce.

Da qui svolta in Via Frate Lupo, poi Via Perugina e Via Beniamino Ubaldi fino alla rotatoria posta all’incrocio con Via Paruccini. Giunti a questo punto, o ci si immette sulla statale 219 oppure si percorre Via Leonardo da Vinci fino alla rotatoria Contessa.

Traffico pesante: gli automobilisti provenienti da Branca, sono costretti a uscire a Padule, con immissione nella provinciale che attraversa tutta la Zona Industriale in direzione sud fino all’incrocio con la strada di collegamento Padule – Ponte d’Assi.

I lavori lungo la nuova bretella “dei Perugini”

Giunti a Ponte d’Assi, si risale la statale 298 Eugubina fino alla rotatoria di Via Perugina con Via Madonna dei Perugini, dove è possibile percorrere la nuova bretella fino in Via Paruccini, per poi immettersi di nuovo sulla Pian d’Assino con direzione Umbertide o Fano/Pesaro.

Collaudo e inaugurazione 

Questa mattina (mercoledì 5 maggio), dopo il collaudo della strada, è prevista l’apertura al traffico della nuova variante di Via Madonna dei Perugini, che sarà riservata esclusivamente al transito dei mezzi pesanti.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina