L’attività subì un furto la notte tra il 17 e 18 aprile 2021, quando, alle ore 1:45 circa, 4 persone a volto coperto forzarono la porta d’ingresso con dei picconi e mandarono in frantumi le vetrine interne a colpi di mazzette da carpentiere. “Colpo da 40 mila euro” spiega il titolare. 

Furto al “Compro Oro” di Via Madonna di Mezzo Piano

“Abbiamo deciso di ripartire subito per dare un segnale, abbiamo rimesso l’allarme e riaggiustato la porta. Vuole essere un segnale soprattutto in questo periodo non facile per tutti i commercianti, per noi é importante anche perché é stato un colpo molto duro, ma proviamo a rialzarci”

GUBBIO – Oggi, lunedì 26 aprile, ha riaperto al pubblico l’attività “Compro Oro” in Via Madonna di Mezzo Piano a Gubbio, gestita dal 2007 a conduzione familiare da un ragazzo eugubino di 45 anni e da sua moglie.

L’attività è stata visitata dai ladri, nella notte tra il 17 e 18 aprile, quando 4 persone a volto coperto sono entrate nel negozio forzando la porta d’ingresso con dei picconi, e mettendo a soqquadro gli interni. Le vetrine contenenti i preziosi, sono state spaccate a colpi di mazzetta da carpentiere, rubati gioielli per circa 40 mila euro.

Il colpo è stato effettuato alle ore 1:45 circa della notte tra sabato 17 e domenica 18 aprile, l’allarme sarebbe scattato, ma il suono non si è udito esternamente per via della manomissione.

Nella notte intervennero sul posto i Carabinieri di Gubbio per il sopralluogo, era presente anche il proprietario dell’attività per una prima ricognizione all’interno del negozio.

I Carabinieri sono tornati nella mattina del 18 aprile per un secondo sopralluogo di approfondimento, sono stati effettuati rilievi e accertamenti ulteriori. Sono state anche acquisite le immagini delle telecamere. Sono in corso indagini per chiarire tutti i dettagli dell’accaduto.

Pare non ci siano testimoni, nello stabile sopra l’attività ci sono soltanto uffici che erano chiusi, mentre le abitazioni sono ad una certa distanza e nessuno si sarebbe accorto di nulla.

Compro Oro in via Madonna di Mezzo Piano

Parla il titolare

Oggi, di fronte al negozio in via Madonna di Mezzo Piano, campeggia un grosso cartello “Aperto“. E’ un segnale di speranza in un momento difficile per tutti gli operatori commerciali, soprattutto dopo aver subito un furto.

A Cronaca Eugubina il titolare dell’attività spiega: “I danni maggiori hanno riguardato la porta, le vetrine e quello che hanno portato via, possiamo dire fra i danni materiali e l’argento e l’ oro rubato siamo intorno ai 40mila euro.

Abbiamo deciso di ripartire subito per dare un segnale, abbiamo rimesso l’allarme e riaggiustato la porta. Vuole essere un segnale soprattutto in questo periodo non facile per tutti i commercianti, per noi é importante anche perché é stato un colpo molto duro, ma proviamo a rialzarci“.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina