Il Presidente della Famiglia dei Santubaldari Ubaldo Minelli: “Sono profondamente addolorato, abbiamo perduto un gigante del panorama culturale eugubino. Non a caso la Famiglia dei Santubaldari gli ha conferito il riconoscimento di Civis Pater ac Pontifex Ubalde per la sua monumentale opera sui Ceri

Il Presidente Ubaldo Minelli

GUBBIO – Si è spento a 87 anni il Professore Adolfo Barbi, uno dei più importanti e storici rappresentati della cultura della città di Gubbio, a cui ha contribuito promuovendo e partecipando a numerose iniziative, soprattutto quelle legate alla storia dei Ceri.

E’ stato anche collaboratore di Cronaca Eugubina negli anni addietro, e tutta la nostra Redazione lo ricorda con affetto e porge le più sentite condoglianze alla Famiglia Barbi.

I suoi consigli e il modo sempre elegante e garbato che aveva di spiegare il suo punto di vista su ogni argomento che trattava sono stati da esempio per tutti noi.

Il professore spediva gli articoli per mail, poi veniva di persona presso la Tipografia Vispi e Angeletti a impaginarli con il grafico, curando nei dettagli i titoli, la punteggiatura, perfino l’impaginazione grafica del giornale. Faceva tutto questo con grande passione e grande sincerità.

Ha scritto una pagina importantissima della cultura eugubina, soprattutto con i “libretti gialli” allegati a Via Ch’Eccoli, con la storia della Festa dei Ceri ripercorsa nei secoli con immagini, documenti storici, ricerche d’archivio, approfondimenti che lo anno impegnato per anni.

Alzata Festa dei Ceri

Si tratta di un patrimonio culturale che certo rimarrà nella storia della cultura dei Ceri e della città di Gubbio. L’interpretazione della Festa e le sue tradizioni sono racchiuse in quei “libretti gialli“, che rappresentano la base di ogni discussione e approfondimento sulla Festa del 15 maggio.

Unanime il cordoglio della città e del mondo della cultura, per primo ha voluto esprimere il proprio affetto nei suoi confronti il Presidente della Famiglia dei Santubaldari Avvocato Ubaldo Minelli, che a Cronaca Eugubina ha dichiarato: “Sono profondamente addolorato, abbiamo perduto un gigante del panorama culturale eugubino. Non a caso la Famiglia dei Santubaldari gli ha conferito il riconoscimento di Civis Pater ac Pontifex Ubalde per la sua monumentale opera sulla Festa dei Ceri“.

Nella fotografia che pubblichiamo in copertina il Professore Adolfo Barbi è ritratto durante la premiazione del Concorso grafico pittorico Oderisi da Gubbio nel giugno 2018, con il Vescovo Luciano, il Presidente Ubaldo Minelli, il Capodieci d’allora Fabrizio Martini e la giovane vincitrice del Premio.

Il Sindaco Filippo Stirati

Il ricordo del Sindaco Stirati

Un uomo ironico, colto, animato da pura passione per tutto ciò che faceva, con un profondo senso della ricerca e un amore smisurato per la scoperta”, con queste parole il sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati ricorda il professor Adolfo Barbi, scomparso ieri pomeriggio.

Il professor Barbi è stato il mio insegnante di Scienze al Liceoricorda Stiratie, oltre a ricordarlo con grande affetto personale, mi preme sottolineare come sia stato una figura di riferimento per tutta la città, grazie anche ai suoi pregevolissimi lavori di ricerca e di ricostruzione storica della Festa dei Ceri. Le sue pubblicazioni sulla Festa ci hanno lasciato un autentico patrimonio di cultura e storia locale”.

Legatissimo alla città di Gubbio e alle sue tradizioni, il professor Barbi, prosegue il sindaco, “ci lascia anche importanti ricerche, fatte a Forlì, sulla figura di Giuseppe Mazzatinti, filologo, bibliografo e bibliotecario eugubino che diede il nome al nostro Liceo.

Barbi era un uomo brillante, poliedrico, amante della scoperta, curioso, pieno di molteplici interessi, e in tutto ciò che faceva metteva grande passione, attenzione, intensità: un altro grande eugubino che se ne va, e che andando via lascia un grande vuoto nel panorama culturale cittadino”.

Cronaca Eugubina n.211: https://www.yumpu.com/xx/document/read/65207224/cronaca-eugubina-n211

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina