Partita caratterizzata dal maltempo. Di Juanito Gomez le reti rossoblu nel primo tempo al 35′ e 37′. Al 25′ della ripresa il gol degli ospiti con Gregorio Morachioli. Ha nevicato per tutta la durata della partita a ritmi intermittenti

GUBBIO – Si torna in campo dopo la sosta natalizia per la ripresa del Campionato di Serie C. Al “Pietro Barbetti“, in una giornata caratterizzata dal forte maltempo, si gioca Gubbio-Imolese.

Una partita che si preannuncia equilibrata, con Mister Torrente che schiera il tridente Pasquato, Gomez, Gerardi e l’Imolese che risponde con Bentivegna, Polidori e Ventola. Sul piano tattico le due squadre si schierano in campo in maniera identica, con il 4-3-3.

Più flessibile il modulo dei rossoblu, con Pasquato a fare da cerniera tra il centrocampo e l’attacco. E’ una partita interessante anche per il confronto tra i due allenatori, Torrente e Catalano, che propongono un calcio d’attacco e di bel gioco.

Vincenzo Torrente e Pascolini 

Le formazioni

GUBBIO (4-3-3): Zamarion; Formiconi, Uggè, Signorini, Ferrini; Malaccari, Megelaitis, Oukhadda; Pasquato; Gomez, Gerardi. A disposizione: Cucchietti, Montanari, Munoz, Cinaglia, Sainz Maza, De Silvestro, Pellegrini, Migliorelli, Sorbelli, Sdaigui. Allenatore: Vincenzo Torrente

IMOLESE (4-3-3): Siano; Rondanini, Pilati, Carini, Tonetto; Lombardi, Torrasi, Masala; Bentivegna, Polidori, Ventola. A disposizione: Rossi, Angeli, Boccardi, Cerretti, Sabattini, D’Alena, Provenzano, Alboni, Morachioli, Piovanello, Mattiolo, Sall. Allenatore: Pasquale Catalano

Arbitra il Signor Acanfora di Castellammare di Stabia.

Giornata di neve e maltempo

La partita

La partita è subito caratterizzata dal maltempo, con il campo pesante e la neve che insiste sulla città di Gubbio dall’ora del pranzo. Il primo tiro in porta della partita è di Ventola dell’Imolese, deviato in calcio d’angolo. C’è poi un contropiede di Gomez, ma la difesa degli ospiti fa buona guardia.

Al 23′ ci prova Pasquato con una punizione dalla distanza, Siano respinge il pallone e Pilati lo mette in angolo. Al 35′ i rossoblu passano in vantaggio con Juanito Gomez, che di testa mette in rete un traversone di Ferrini.

Passano appena due minuti e il Gubbio raddoppia sempre con Gomez, che dal limite dell’area di rigore insacca il 2-0 rossoblu con il portiere ospite in uscita. Così terminano i primi 45 minuti di gioco, dopo 2 minuti di recupero.

La seconda rete di Gomez

Nella ripresa Mister Catalano prova a cambiare subito qualcosa, con gli inserimenti di Piovanello e Cerretti al posto di Pilati e Ventola. Per il primo tiro in porta bisogna aspettare l’11′ con Bentivegna che calcia alto sopra la traversa.

Al 25′ Gregorio Morachioli accorcia le distanze per l’Imolese, al termine di una bella trama di gioco che lo porta a battere imparabilmente Zamarion. Al 29′ risponde Pasquato con un’azione solitaria e cross al centro dell’area di rigore avversaria che però nessuno raccoglie.

Per il Gubbio entrano in campo Sainz Maza e Munoz. Partita molto tirata nel finale di tempo, con i rossoblu che chiudono gli spazi e ripartono in contropiede. Sono tre i minuti di recupero ma non succede altro. I ragazzi di Mister Torrente conquistano la seconda vittoria consecutiva dopo Mantova e scalano ancora la classifica: ora i punti sono 22 a ridosso della zona play off.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina