Dell’accaduto sono stati prontamente avvertiti i Carabinieri tramite il numero della Caserma di Gubbio, con la pattuglia che è intervenuta sul posto per il sopralluogo. Questa mattina, i padroni di casa si sono accorti che qualcuno si era introdotto nel garage, dove sono stati vuotati e rovistati vecchi scatoloni contenenti indumenti e oggetti vari

GUBBIO – I fatti sono recentissimi, risalgono al tardo pomeriggio di venerdì 20 novembre, quando, all’incirca alle ore 18, in un’abitazione di Torre Calzolari, un uomo al momento non meglio identificato ha tentato un furto, ma vistosi scoperto dalla prontezza della padrona di casa è fuggito, chiudendo a chiave la porta di un ingresso secondario alla casa per non essere inseguito.

A raccontare l’accaduto a Cronaca Eugubina, è la Signora padrona di casa, che ha vissuto quei momenti in prima persona. “Avevo lasciato le chiavi alla porta e stavo rientrando a casa, ma avevo le mani occupate e non ho tolto subito le chiavi.

Appena mi sono liberata della spesa, sono andata a toglierle e in quel momento ho visto la sagoma di un uomo, che si è subito dileguato chiudendo la porta a chiave in modo tale da non essere inseguito. Non è stato rubato nulla, c’era un computer portatile a portata di mano ma non è stato toccato, probabilmente non ne ha avuto il tempo. Non sono state neppure lasciate tracce evidenti, forse dei professionisti. 

Ho subito chiamato i Carabinieri, che sono venuti sul posto per il sopralluogo. I miei figli erano abbastanza spaventati. Ho sanificato tutto con i disinfettanti e ho avvertito i vicini di casa perché tengano alta la guardia in un momento già di per se molto difficile per tutti“.

Questa mattina (sabato 21 novembre), i proprietari di casa hanno fatto una perlustrazione generale dell’abitazione, accorgendosi che ieri sera era stato aperto il garage e che qualcuno aveva vuotato e frugato all’interno di vecchi scatoloni dove erano stati riposti indumenti e oggetti vari, probabilmente alla ricerca di qualcosa di valore.

La Signora riferisce anche che, nei giorni addietro, si era accorta di strani rumori provenire dalla siepe di casa, a cui comunque non aveva dato alcun peso pensando che si trattasse di un animale.

Francesco CaparrucciFotografie di repertorio Cronaca Eugubina