La Polizia Locale spiega che il fumare una sigaretta non deroga l’utilizzo della mascherina: “quindi se una persona deve fumare è necessario che si isoli per farlo“. I ragazzi che hanno ricevuto questa spiegazione tecnica delle norme del Dpcm del 13 ottobre hanno ringraziato gli agenti e si sono comportati di conseguenza

GUBBIO – Il primo sabato sera con le nuove norme anti contagio stabilite dal Dpcm del 13 ottobre 2020 (in attesa in queste ore del nuovo Dpcm che si annuncia più restrittivo), è stato caratterizzato principalmente da poche presenze in centro a Gubbio e in generale anche nelle aree periferiche della città, con gli esercizi pubblici che hanno chiuso al pubblico in alcuni casi anche in anticipo rispetto all’orario stabilito per legge delle ore 24.

Una serata caratterizzata dai controlli della Polizia Locale, impegnata nella nottata tra sabato 17 e domenica 18 ottobre, con il Capitano Sauro Brugnoni e due agenti di pattuglia. Sono stati effettuati servizi sia nel capoluogo che nelle frazioni, controllate persone e attività senza che sia stata emessa alcuna sanzione amministrativa.

I controlli della Polizia Locale sono iniziati già a partire dalle ore 18 di sabato 17 ottobre, prevalentemente nel centro storico di Gubbio, dove anche in serata e in nottata non sono state rilevate situazioni di anomalia, con i clienti delle attività seduti ai tavolini come previsto per legge e orari di chiusura rispettati scrupolosamente. Non sono state rilevate situazioni di assembramento.

In periferia molti bar erano chiusi già prima della mezzanotte. A questo proposito la Polizia Locale di Gubbio, precisa che per quel che riguarda la riapertura delle attività dopo la chiusura delle ore 24, fa fede l’orario che i titolari hanno comunicato al Comune di Gubbio, che per la quasi totalità degli esercizi pubblici è quello delle ore 5 di mattina (ma che può ovviamente variare da attività ad attività).

Durante i servizi notturni, gli agenti della Polizia Locale hanno notato alcuni giovani che fumavano con la mascherina abbassata. Gli agenti hanno parlato con i ragazzi, spiegando loro che il fumare una sigaretta non deroga l’utilizzo della mascherina: “quindi se una persona deve fumare è necessario che si isoli per farlo“.

I ragazzi in questione hanno ringraziato gli agenti per la spiegazione tecnica delle norme del Dpcm e si sono comportati di conseguenza.

Incidente stradale a Semonte

La pattuglia è intervenuta durante la notte anche lungo la vecchia statale 219 a Semonte, per un incidente stradale tra un’automobile e un cucciolo di cinghiale improvvisamente sbucato fuori dalla vegetazione sulle carreggiate.

Impossibile evitare l’impatto accidentale, con l’animale che è rimasto ferito a morte e la vettura che ha riportato danneggiamenti alla carrozzeria.

Illesa la ragazza eugubina di 21 anni alla guida dell’automobile che stava percorrendo la vecchia statale 219 in direzione di Gubbio. Non sono stati coinvolti altri veicoli nell’incidente, e non è intervenuto il 118 perché non ci sono stati feriti.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina