Il Team manager Stefano Marionni si è emozionato per il conseguimento di questo risultato sportivo importantissimo. “Ce lo siamo meritati. – ha detto – E’ una tappa di partenza che ci ripaga di tanti sacrifici

GUBBIO – “Un giorno importantissimo, un sogno che si realizza“, così ha definito la giornata odierna (sabato 17 ottobre) Luigi Barbi Presidente della Gubbio Ciclismo Mocaiana.

L’occasione è stata la consegna della targa da parte della Vice Presidente Federale Uci Daniela Isetti ai dirigenti della Gubbio Ciclismo Mocaiana, che diventa così Scuola di Ciclismo. La cerimonia, molto semplice e nel rispetto delle norme anti contagio, si è tenuta alla Pista ciclabile “Le Cerque” in Via Paruccini.

A questo proposito, la Vice Presidente federale Daniela Isetti ha spiegato: “La targa sancisce l’ingresso della Gubbio Ciclismo Mocaiana nell’elenco delle 144 Scuole di ciclismo presenti in Italia. Il ciclismo è uno sport di fondo, in cui si da il meglio di se stessi quando si è maturi, anche se oggi molti ciclisti giovani vincono grandi competizioni.

Gli interventi e la consegna della targa

E’ importante il valore educativo del ciclismo, la storia della bicicletta è la storia del nostro Paese, è parte della nostra storia e della nostra economia. Come Federazione cerchiamo sempre di stare vicini a queste realtà“.

E’ intervenuto anche il sindaco Filippo Stirati: “E’ una giornata significativa. Si tratta di un riconoscimento prestigioso e meritato. Con la Gubbio Ciclismo Mocaiana abbiamo un rapporto molto stretto, con la convenzione e con questo impianto che è patrimonio della città. 

Crediamo tantissimo nell’associazionismo e nella bicicletta come mezzo alternativo all’automobile. La Gubbio Ciclismo Mocaiana è un patrimonio sportivo della nostra città“.

L’assessore allo sport Gabriela Damiani ha detto: “Teniamo molto alla strategia dello sport come volano dell’economia e del turismo a livello locale. Con la Gubbio Ciclismo Mocaiana si è instaurato un rapporto fiduciario. La qualità di questo impianto è notevole“.

E’ intervenuto anche il Team manager Stefano Marionni, che si è emozionato per il conseguimento di questo risultato sportivo importantissimo. “Ce lo siamo meritati. E’ una tappa di partenza che ci ripaga di tanti sacrifici“.

E’ intervenuta anche la signora Mariolina Vispi, Presidente dell’Associazione Amici del Cuore, e figlia dell’indimenticato Pierino Vispi, ciclista d’altri tempi.

Mio padreha detto la signora Vispiè stato ciclista e ha riparato le biciclette di tutti i ciclisti dell’alto Chiascio, che ancora oggi lo ricordano. Ringrazio la Gubbio Ciclismo Mocaiana per il Memorial dedicato a mio padre, qui ho fortemente voluto l’installazione di un defibrillatore, nell’ambito del progetto Gubbio Città Cardioprotetta“.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina