Quattro agenti sono stati impiegati nel pattugliamento esterno e uno al Comando a Santa Lucia con il compito di monitorare le telecamere installate nel centro storico. Ha coordinato i controlli il vice comandante Capitano Massimo Pannacci. Non sono state emesse sanzioni amministrative

GUBBIO – Nella notte tra venerdì 7 e sabato 8 agosto, la Polizia Locale di Gubbio ha effettuato approfonditi controlli nel centro storico di Gubbio, nel perimetro cittadino del capoluogo e nelle frazioni per verificare il rispetto delle norme anti contagio, del distanziamento sociale e della quiete pubblica.

Nei controlli sono stati impegnati 4 agenti nel pattugliamento esterno (è stato utilizzato anche l’Ufficio Mobile) e un agente presso il Comando della Polizia Locale a Santa Lucia, che ha avuto il compito di monitorare le telecamere in funzione a Piazza San Giovanni, in Via XX Settembre e in Piazza Grande.

Gli agenti della Polizia Locale, così come le operazioni di controllo della città e delle periferie, sono stati coordinati dal Vice Comandante Capitano Massimo Pannacci. Questi gli obiettivi del pattugliamento notturno: verificare il rispetto della quiete pubblica dopo le segnalazioni di “schiamazzi notturni” pervenute al Comando nelle scorse settimane, e dell’Ordinanza che stabilisce lo stop alla musica strumentale dal vivo dopo l’una di notte.

Gli agenti hanno anche verificato l’uso delle mascherine all’interno di 6 esercizi tra Gubbio e frazioni, il rispetto del distanziamento sociale e della quiete pubblica nel cuore della notte, e pattugliato il centro storico anche a piedi come deterrente per eventuali atti vandalici e per la verifica del rispetto delle norme anti contagio.

Al termine dei controlli notturni di pattugliamento non sono stati emessi verbali, ne sanzioni amministrative. Nella serata di venerdì 7 agosto, il Governo Italiano ha approvato la proroga delle norme anti contagio fino al 7 settembre 2020.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina