Ma c’è anche chi non è favorevole. La signora Pina, ad esempio, afferma: “Secondo me è un idea impraticabile, non credo che se chiudiamo tutto facciamo del bene alla città, sono idee che nascono dalla scia della pandemia, ma ad oggi forse non ce n’è bisogno”

GUBBIO – Alcuni giorni fa, tramite le colonne di Cronaca Eugubina online, alcuni papà eugubini lanciarono la proposta dell’isola pedonale totale in Piazza Quaranta Martiri limitatamente alle serate di venerdì e sabato, orientativamente a partire dalle ore 19.

Una proposta che i papà eugubini ci autorizzarono a pubblicare, e relativamente alla quale abbiamo sentito il parere di alcuni cittadini, con prevalenza di opinioni favorevoli ma anche con persone indecise o poco informate e contrarie.

Cosa ne pensa della proposta avanzata da alcuni papà eugubini, di creare l’isola pedonale totale in Piazza 40 Martiri?

Marta: “Credo che è una proposta che poteva essere presa in considerazione subito dopo la fine del lockdown soprattutto per garantire ai cittadini degli spazi aggiuntivi eliminando così il rischio di assembramento e permettendo anche ai possibili turisti di sentirsi maggiormente sicuri quando vengono a passeggiare per le vie della nostra città, ma anche se in ritardo la reputo un’ottima iniziativa“.

Polizia Locale di Gubbio

Michela: “E’ un’ottima proposta, ho viaggiato molto nelle varie città italiane e in quasi tutti i posti ci sono delle aree pedonali nelle piazze e nei luoghi centrali, essenzialmente il centro storico è tutto pedonalizzato con divieto di accesso alle macchine. Per quello che riguarda la mia esperienza né commercianti né residenti di quei luoghi si lamentavano di questo, forse perché era la normalità“.

Paolo: “Penso che vadano prima indagati in modo approfondito tutte le variabile che devono essere prese in considerazione, quindi sia l’aspetto riguardante la mobilità, la sicurezza, ma anche l’aspetto economico dei commercianti e dei locali.

Sarebbe un’azione che potrebbe essere di giovamento per qualcuno e creare difficoltà per altri, forse per scelte del genere è bene interpellare tutti coloro che ne potrebbero ricavare benefici o pregiudizio, istituire una sorta di tavola rotonda con l’amministrazione per discuterne apertamente“.

Roberta: “Penso che per un turista sarebbe bellissimo entrare nella Piazza e vederla senza automobili per ritornare veramente all’epoca medievale, questo per il periodo estivo e quello natalizio ovviamente, poi durante la settimana noi eugubini siamo abituati a vivere la città in un altro modo, ma nel weekend dove c’è maggior turismo daremmo un immagine migliore.

Mi è capitato di portare degli amici di fuori e fargli da guida turistica e tutte le volte si sbalordivano nel vedere tutte queste macchine che passavano, soprattutto in Via dei Consoli, quindi per il turista sarebbe una scelta azzeccata“.

Gino: “Sinceramente non so bene se potrebbe essere una scelta positiva o negativa; da una parte ne favorirebbero le famiglie e i gestori dei locali che forse avrebbero più spazio all’esterno, ma non so quanto possa essere positivo per i commercianti e le altre attività che sono nella piazza. Come tutte le cose dovremmo provare per vedere come va“.

Pina: “Secondo me è un idea impraticabile, non credo che se chiudiamo tutto facciamo del bene alla città, sono idee che nascono dalla scia della pandemia, ma ad oggi forse non ce n’è bisogno. Lascerei la situazione per quella che è, pensando a fare altro di più importante al momento“.

Francesco: “Mi schiero a favore dell’isola pedonale, sarebbe bellissima Gubbio di notte chiusa al traffico delle automobili“.

Parcheggio a pagamento Piazza 40 Martiri

Riccardo: “Sono favorevole all’isola pedonale totale proposta dai papà eugubini perché farebbe dei giardini verdi un’area della città maggiormente godibile. Anche un architetto di fama nazionale, mesi fa, intervenendo a Gubbio, aveva detto che Piazza Quaranta Martiri andava ripensata, rispetto ad ora che è ridotta ad un parcheggio per automobili“.

Lorenzo: “L’isola pedonale totale, sarebbe una grande novità per Gubbio ma proprio per questo motivo credo che non si farà. E’ una porposta che avrebbe dovuto avanzare l’Amministrazione comunale“.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina