Il Sindaco Stirati: “Vogliamo far ripartire le attività al meglio, quindi chiediamo grande collaborazione anche ai gestori di tutti i pubblici esercizi perché nel rispetto delle regole, e nella adeguata ripresa delle relazioni sociali, dei momenti ludici e di tutte le attività socio economiche, ci sia veramente l’opportunità di far rinascere adeguatamente anche l’economia della nostra comunità

GUBBIO – Nel tardo pomeriggio di oggi (giovedì 28 maggio), il Sindaco Stirati è intervenuto con un messaggio video per spiegare ai cittadini le misure adottate di concerto con le Forze dell’Ordine per il lungo ponte del 2 giugno, Festa della Repubblica, che a Gubbio avrebbe dovuto coincidere con la Festa dei Ceri Piccoli, annullata per l’emergenza Coronavirus.

In particolare il Sindaco di Gubbio ha detto: “Di fronte al lungo ponte che inizia da domani (venerdì 29 maggio ndr.) e che arriverà fino al 2 di giugno, ci sarà possiamo dire una prova generale, nel senso che le attività dei locali soprattutto nelle ore serali e notturne saranno consentite senza limiti particolari se non quello dell’orario perché, di concerto con le Forze dell’Ordine e con la Prefettura, così come è stato fatto anche da altre Municipalità, abbiamo stabilito di chiudere i pubblici esercizi e i locali alle ore 24.

Ovviamente faccio un caldo invito a tutti i cittadini a usare grande responsabilità, a rispettare il distanziamento sociale, a evitare assembramenti e soprattutto ad utilizzare la mascherina in tutte quelle circostanze in cui ci sia comunque il rischio di stare troppo vicini tra le persone, tra gli amici e così via.

Vogliamo far ripartire le attività al meglio, quindi chiediamo grande collaborazione anche ai gestori di tutti i pubblici esercizi perché nel rispetto delle regole, e nella adeguata ripresa delle relazioni sociali, dei momenti ludici e di tutte le attività socio economiche, ci sia veramente l’opportunità di far rinascere adeguatamente anche l’economia della nostra comunità“.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina