La Comandante Elisa Floridi: “I soggetti che non sono stati identificati, a causa dell’impossibilità di riconoscerli in volto, sono invitati a mettersi in contatto con il C.O.C del Comune di Gubbio o con l’Asl di pertinenza territoriale al fine di sottoporsi ai tamponi per gestire e mappare la prevalenza del Covid-19 nel nostro territorio

GUBBIO (F.C.) – Si sono concluse le indagini della Polizia Locale di Gubbio circa gli assembramenti verificatisi in alcune vie del centro storico di Gubbio il 15 maggio 2020.

A questo proposito la Comandante della Polizia Locale, Elisa Floridi, spiega: “Le indagini per i provvedimenti amministrativi relativi agli assembramenti del 15 maggio si sono concluse, l’opera di indagine ha richiesto un dispendio di tempo ed energie al fine di identificare correttamente coloro che avevano violato le disposizioni di legge.

I soggetti che non sono stati identificati, a causa dell’impossibilità di riconoscerli in volto, sono invitati a mettersi in contatto con il C.O.C del Comune di Gubbio o con l’Asl di pertinenza territoriale al fine di sottoporsi ai tamponi per gestire e mappare la prevalenza del Covid-19 nel nostro territorio.

Ad oggi il nostro Comando di Polizia locale ha inviato circa una settantina di segnalazioni all’Asl, lo stesso hanno provveduto a fare le altre Forze dell’Ordine. Per ciò che riguarda i verbali con multa sanzionatoria di 400 euro, sono in corso di notifica ed arriveranno a giorni al domicilio di una settantina di cittadini eugubini“.

Eliana BucchiFotografie Cronaca Eugubina