Mister Torrente: “Per quanto riguarda la squadra, io vorrei tornare al mio modulo e cioè al 4-3-3. Nel mercato cercheremo giocatori che abbiamo spirito di sacrificio, valori umani e fisicità. Adesso conta solo la salvezza

GUBBIO – Mercato, classifica e tutto ciò che riguarda il Gubbio calcio. Giammarioli e Torrente nel pomeriggio odierno (venerdì 20 dicembre), hanno incontrato la stampa per chiarire molti di questi aspetti e per parlare del futuro, ossia del calciomercato e di una squadra che a gennaio verrà rivoluzionata.

Faremo un mercato particolareha detto il ds Stefano Giammarioliio e il mister ci siamo incontrati con Sauro Notari e Federico Mariotti per analizzare e parlare di diversi aspetti da migliorare tra cui quello interno e quello tecnico. Prima di tutto però vogliamo unione da parte di società, giocatori e tifosi per salvare il Gubbio.

La squadra ha bisogno di calore, unione e che tutto sia in ordine, altrimenti non si va lontani. Voglio sottolineare che non ho tramato contro il mio predecessore Pannacci perché siamo amici e ci sentiamo tutti i giorni. In questo periodo ci siamo trovati davanti a tante chiacchiere ma ho parlato personalmente con le persone”.

Capitolo calciomercato

Sfoltiremo la rosa. Da 28 passerà a 22, perché Torrente vuole lavorare con questo numero. Se dopo San Benedettoha continuato Giammariolidicevo che le uscite erano 5/6, ora si passerà a 10/11. La squadra va potenziata senza tirare fuori un euro e possibilmente guadagnarci pure qualcosa. Non sarà facile perché nel mercato di gennaio la disponibilità dei calciatori è un 30/35% e parecchi sono già accasati, ma faremo del nostro meglio.

Vogliamo prendere 5/6/7 elementi con spina dorsale e giovani a coppie nei singoli ruoli. Arriveranno due giocatori dalla D di cui un under e non escludo che verrà qualche straniero. In uscita abbiamo già completato 3-4 operazioni che saranno ufficiali dal 2 gennaio”.

Il commento di mister Vincenzo Torrente

Dobbiamo resettare e ripartire. Cerchiamo, come ha detto Giammarioli, unità di intenti. La classifica non è bella, ma siamo a tre punti dalla zona salvezza e ci sono ancora 19 partite a disposizione.

Per quanto riguarda la squadra, io vorrei tornare al mio modulo e cioè al 4-3-3. Nel mercato cercheremo giocatori che abbiamo spirito di sacrificio, valori umani e fisicità. Adesso conta solo la salvezza”.

Emanuele Giacometti Fotografie Cronaca Eugubina