Gli undici protagonisti potranno ancora essere: Ravaglia in porta, Cinaglia, Konate e Bacchetti in difesa, Munoz, Malaccari, Lakti e Zanoni a centrocampo, con Sbaffo e Sorrentino dietro all’unica punta Manconi. Rientra dalla squalifica il terzino sinistro Lorenzo Filippini

Giammarioli e Torrente

GUBBIO – Senza dubbio la prima settimana tipo di Torrente non è stata il top. Allenamenti ad alta intensità, concentrazione, ma anche poca fortuna.

Il tecnico di Cetara in vista della sfida casalinga col Modena (oggi ore 15, stadio “Barbetti”), ha perso per infortunio due pedine importanti dello scacchiere rossoblù.

Mercoledì è andato ko il centrocampista Luca Ricci trauma distorsivo al collo del piede destro, mentre giovedì è toccato all’attaccante Elio De Silvestro. Anche per quest’ultimo un trauma distorsivo, ma al ginocchio sinistro.

Si entra in una fase dove tutti gli effettivi sono importanti e perderli visto il calendario impegnativo che attende i rossoblù (Modena e Cesena in casa e Piacenza e Ravenna in trasferta) non è il massimo. Insomma Torrente fa la conta degli infortunati dopo quelli noti di Benedetti e Cesaretti, anche se il modulo dovrebbe essere lo stesso visto a Pesaro.

Quindi gli undici protagonisti potranno ancora essere: Ravaglia in porta, Cinaglia, Konate e Bacchetti in difesa, Munoz, Malaccari, Lakti e Zanoni a centrocampo, con Sbaffo e Sorrentino dietro all’unica punta Manconi. Rientra dalla squalifica il terzino sinistro Lorenzo Filippini.

Intanto è in dirittura d’arrivo la firma sul contratto dell’esperto difensore Andrea Coda, che si allena da ormai due settimane con la squadra rossoblù. All’inizio della prossima settimana dovrebbe esserci l’ufficializzazione da parte del club di via Paruccini.

La rete di Lorenzo Sorrentino a Pesaro

In casa mancano i tre punti

Il Gubbio cerca la prima vittoria tra le mura amiche in campionato. Tre punti che al “Barbetti” mancano addirittura dal 5 maggio scorso, quando i rossoblù (ultimo turno) piegarono 1-0 la Virtus Verona e conquistarono la salvezza.

In verità una vittoria in casa c’era stata ad agosto, in Coppa Italia contro il Fano (6-0), che si presentava con una squadra composta da ragazzi della Berretti.

Qui Modena 

Oltre a Perna, assente per squalifica, per la trasferta nella città dei Ceri è ancora in dubbio l’attaccante Spagnoli. In difesa rientrano Ingegneri e Zaro, mentre a centrocampo si va verso la conferma di Pezzella. In attacco è ballottaggio tra Ferrario e Rossetti.

Vis Pesaro-Gubbio

Le probabili formazioni

GUBBIO (3-4-2-1): Ravaglia; Cinaglia, Konate, Bacchetti; Munoz, Malaccari, Lakti, Zanoni; Sbaffo, Sorrentino; Manconi. All.: Torrente

MODENA (3-4-2-1): Gagno; Ingegneri, Zaro, Stefanelli; Bearzotti, Davì, Pezzella, Varutti; Sodinha, De Grazia; Rossetti. All.: Zironelli

Arbitro: Scatena di Avezzano (assistenti De Angelis di Roma 2-Bartolomucci di Ciampino)

Emanuele GiacomettiFotografie Cronaca Eugubina