Una realtà che sta diventando un punto di riferimento per molti piloti eugubini e non, riuscendo a tenere testa a storiche squadre di corsa. Il segreto sta proprio nell’amicizia che si instaura sui campi di gara e che permette di lavorare al meglio

Scuderia Automobilistica Città di Gubbio

GUBBIO – La Scuderia Automobilistica Città di Gubbio nasce nel 2009 dalla passione di giovani piloti che, con molto impegno e professionalità, hanno iniziato la loro avventura partecipando a vari Campionati italiani, iniziando da subito a ottenere ottimi risultati.

Il presidente della scuderia, Pierluigi Calzuola, ricorda quali sono state le gare più significative: “Sicuramente le Svolte di Popoli, dove sono state schierate la nuova Citroen Saxo Vts Mkll RS1.6 verde metallizzato e la Bmw 325 E36 Produzione evo 3000 di Luigi Alfano.

Lì dopo una prima manche di qualifica tutto sommato discreta, con un 87esimo tempo assoluto è stato costretto a saltare la seconda per noie tecniche. Le riparazioni, il giorno dopo, hanno permesso di migliorare la performance ottenendo un bel 62esimo posto assoluto.

Altre gare importanti, certamente , quelle di Ascoli Piceno, Colle San Giacomo, Pieve Santo Stefano, Passo dello Spino. Anno significativo è stato il 2015 dove la Scuderia domina la scena in tre Campionati nazionali su pista, a dominare le classifiche sono i piloti eugubini, primi con ben 5 vittorie su otto gare.

Scuderia Automobilistica Città di Gubbio

Il numero dei piloti associati continua a crescere e si arriva a una svolta storica nell’immagine, con l’acquisizione di un bilico utilizzato come trasporto vetture e spogliatoio piloti. Poi un Campionato Super Cup, un campionato in pista dove sono state toccate città come Magione, Misano e Imola”.

La Scuderia ha poi partecipato con 7/8 piloti alle gare di Campionato di CVM velocità in salita. Soddisfazione per la presenza al Trofeo Luigi Fagioli di 5 piloti della Scuderia con 5 macchine posizionatesi nei primi posti della classifica.

Appuntamento importante è stata la partecipazione del Campionato a Magione dove sono scese in pista le due BMW 318 rancing series verdi pilotate da Massimo Alunni e Lorenzo Luciani nella divisione Silver, e da Angelo e Riccardo Rogari e Piero Limonta nella Divisione Gold. Massimo Alunni, associato e pilota della Scuderia, ha ottenuto il terzo posto al campionato a 2 gare , risultato che mantiene dalla fine del campionato.

Scuderia Automobilistica Città di Gubbio

Quindi una realtà che si sta facendo strada e che sta diventando un punto di riferimento per molti piloti eugubini e non, riuscendo a tenere testa a storiche squadre di corsa.

Il segreto sta proprio nell’amicizia che si instaura sui campi di gara e che permette di lavorare al meglio. Il sogno è quello di rendere l’automobilismo alla portata di tutti, soprattutto dei giovani, sui quali la Scuderia conta. Gubbio, quindi, non solo “città di pietra” e ricca di storia ma anche città amante dei motori.

Viviana Barbi Fotografie Scuderia Automobilistica Città di Gubbio