Massimo: “Ottime risposte del Gubbio sia dal punto di vista fisico che tattico“. Emanuele: “Guidi ha preparato bene la sfida contro la Triestina“. Alessandro: “Uscito Cesaretti, abbiamo perso incisività in attacco

GUBBIO – Domenica pomeriggio al “Nereo Rocco” di Trieste, in uno stadio con pubblico di categoria superiore, contro una squadra che ha ambizioni di vincere il Campionato, i rossoblù di mister Federico Guidi hanno giocato una buona partita, perdendo soltanto nel finale per un gol molto bello di Granoche.

Molte le sensazioni positive, dalla disposizione tattica in campo alla tenuta atletica, molti anche gli errori nei gol subiti che hanno inevitabilmente condizionato la partita.

Così, il giorno dopo Triestina-Gubbio 2-1, abbiamo chiesto a tre tifosi rossoblù che hanno visto la partita, un commento sulla partita stessa. Di seguito riportiamo le loro impressioni.

Massimo: “L’impressione è positiva. Abbiamo giocato bene ma commesso due grandi ingenuità. Peccato. Il secondo gol lo abbiamo subito addirittura in contropiede. Però, tutto sommato, il Gubbio ha giocato bene, ha fraseggiato bene, in uno stadio di categoria superiore. Mi sembra che la squadra abbia dato ottime risposte sia fisicamente che tecnicamente.

Ci manca una punta fisica centrale. Quest’anno l’obiettivo è sicuramente fare meglio della scorsa stagione. Se la squadra acquista convinzione può centrare anche i play off. Bene mister Guidi ma si deve sbagliare meno e prendere meno gol”.

Emanuele: “Il Gubbio ha sicuramente giocato bene, ma sono stati commessi due errori che hanno condizionato la partita. Si è trattato di errori in fase di transizione, come contro il Teramo. La squadra pecca un po di inesperienza, è vero anche che giocavamo contro una squadra fortissima che ha come obiettivo la serie B.

Da questo momento in poi, almeno fino alla partita contro il Rimini, giocheremo match alla nostra portata, quindi diventa necessario fare risultato. Poi dal Vicenza in avanti il Campionato tornerà difficile.

Mister Guidi è molto preparato, e ha preparato bene anche la partita contro la Triestina. Peccato per l’errore di Sbaffo, uno dei giocatori più esperti in campo. Il pareggio era il risultato più giusto”.

Alessandro: “La squadra è stata in campo bene, soltanto quando è uscito Cesaretti in avanti siamo stati meno incisivi. Secondo me meglio il Gubbio nel primo tempo che nella ripresa, ma ce la siamo giocata contro una squadra molto forte.

Al di là dell’errore commesso, mi sono piaciuti Sbaffo, Konatè e Ravaglia che ha compiuto ottimi interventi. A volte siamo stati rinunciatari, ma è vero anche che non abbiamo un centravanti di ruolo che ci aiuta. L’obiettivo è la salvezza perché giochiamo con una squadra completamente rinnovata”.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina