Nei primi sei mesi del 2019 sono state 98.195 le presenze a Gubbio. La domanda estera, visto anche l’andamento meteo della primavera, mostra una particolare preferenza per le strutture alberghiere (+21,4% negli arrivi e +72,8% nelle presenze)
Centro storico chiuso alle auto e ai motocicli, mercoledì 14 agosto dalle ore 14 alle 24, come avviene per il giorno dei Ceri

Gubbio città

GUBBIO – Si va verso il tutto esaurito a Gubbio nella settimana di Ferragosto.

E’ questa la previsione dei titolari delle attività locali del settore turistico, che negli ultimi giorni abbiamo sentito a conferma di questo dato statistico rafforzato anche dai buoni numeri del turismo nel mese di giugno 2019.

Infatti, i dati resi noti dall’assessore alla cultura e al turismo Oderisi Nello Fiorucci, per giugno descrivono questo quadro: qualche sofferenza nella domanda italiana con gli arrivi che registrano una contrazione (-4,7%) più che compensata dal dato delle presenze in crescita del 4,9%. Ottima, invece, la performance della domanda estera+19,6% negli arrivi e +39,2% nelle presenze.

La domanda estera, visto anche l’andamento meteo della primavera, mostra una particolare preferenza per le strutture alberghiere (+21,4% negli arrivi e +72,8% nelle presenze).

Oderisi Nello Fiorucci

L’assessore al turismo Nello Fiorucci 

Complessivamente, i primi 6 mesi del 2019 evidenziano il mantenimento del precedente trend di crescita. – spiega l’assessore al turismo e cultura Oderisi Nello Fiorucci – Soprattutto relativamente alle presenze che hanno raggiunto quota 98.195, con un aumento del 17,1%, molto meglio del +3,2% degli arrivi.

Questo significa un aumento della permanenza media, risultato importante che presuppone la capacità di saper proporre un’esperienza di soggiorno di qualità.

I risultati sono trainati dall’ottima performance della domanda estera che ha realizzato complessivamente un aumento del 13,1% negli arrivi e del 27,9% nelle presenze, con ottimi risultati sia nelle strutture alberghiere che extralberghiere“.

Luca Morelli

Gli operatori del settore turistico

A questo proposito la presidente dell’Associazione Host, Gloria Pierini, nei giorni scorsi a Cronaca Eugubina aveva detto: “La previsione è il tutto esaurito nella settimana di Ferragosto. Anche luglio quest’anno è andato bene rispetto all’anno scorso. 

Agosto si prospetta come un mese buono, e Gubbio si conferma una città che lavora. Unica nota dolente i prezzi, si potrebbe fare di più, vendere meglio“.

Negli stessi giorni avevamo sentito informalmente anche Luca Morelli, titolare di un’attività ricettiva di Gubbio, che durante uno dei tanti impegni legati al folklore e alla cultura locale, aveva trovato il tempo per spiegarci che “tendenzialmente tutto il mese di agosto 2019 si prospetta buono, con presenze costanti“.

Il sindaco Filippo Stirati

L’intervento del Sindaco Stirati 

Per rendere la città ancora più godibile e accogliente, dopo esserci confrontati con vari soggetti protagonisti delle manifestazioni che si svolgono in questo periodo, abbiamo deciso di operare una scelta radicale, chiudendo il centro storico alle auto e ai motocicli, mercoledì 14 agosto dalle ore 14 alle 24, come avviene per il giorno dei Ceri.

Chiediamo in questo la collaborazione dei residenti e dei cittadini in genere, convinti che un piccolo sacrifico possa portare un grande beneficio, in termini di accoglienza ed evitando soprattutto una cattiva immagine di un traffico caotico.

C’è un grande sforzo organizzativo per gestire al meglio tutti i servizi, dalle attività manutentive alla nettezza urbana, dalla viabilità durante la settimana di Ferragosto ai trasporti pubblici, per i quali ci siamo impegnati fortemente per garantire alcuni collegamenti soppressi, soprattutto con Perugia“.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina