Elisa Polidori: “Non sono finite qui le rassegne di agosto ricordiamo la proroga, visto il successo di pubblico, della mostra di Barbara Amadori “Sui miei appunti” a Santa Maria Nuova, e nella stessa location l’apertura sabato 8 agosto della personale di Isabella Puliafito, mostra molto particolare tra arte e design

GUBBIO – Sono state aperte lo scorso fine settimana le mostre curate dall’Associazione Culturale La Medusa del mese di agosto, importante momento dell’anno anche dal punto di vista turistico. Sabato 3 agosto sono state aperte le due manifestazioni artistiche in seno alla rassegna Estate Naif a Gubbio (4°Edizione), curata da Piero Pierini e Luigi Braghiroli con il sostegno ed il patrocinio del Comune di Gubbio.

A Palazzo del Bargello è stata presentata la personale raccolta di Bottoni di Luigi Baghiroli, unica al modo conta quasi seicento pezzi, di piccoli deschi dipinti da altrettanti artisti naif e non solo, una collezione straordinaria che incanta lo spettatore. Mentre nel pomeriggio alla Chiesa di Santa Maria dei Laici è stata inaugurata la collettiva internazionale con nomi di maestri d’arte naif di accertata fama, una rassegna che conta decine e decine di materni naif.

Grande successo anche per la mostra di Tommaso Cazzella, pittore leccese, designer e molto altro, che al Museo Diocesano ha presentato la sua personale “Semplicemente Madre”, mostra tematica dedicata all’iconografia della Madonna con Bambino in chiave contemporanea e multietnica.

Ed ancora la sera di sabato 3 è stata aperta al pubblico la mostra fotografica “Umbria d’Incanto” di Małgorzata Kistryn, per la terza volta a Gubbio. La mostra è dedicata ai paesaggi umbri, tra scorci e folklore si concentra in particolar modo su Gubbio, con la festa dei Ceri Piccoli per questa rassegna, Assisi e Castelluccio di Norcia.

La mostra a scopo benefico, prevede che il ricavato delle vendite delle opere fotografiche, sia devoluto alle popolazioni colpite del sisma a Castelluccio.

Non sono finite qui le rassegne di agosto specifica Elisa Polidori presidente dell’Associazionericordiamo la proroga, visto il successo di pubblico, della mostra di Barbara Amadori “Sui miei appunti” a Santa Maria Nuova, e nella stessa location l’apertura sabato 8 agosto della personale di Isabella Puliafito, mostra molto particolare tra arte e design, il cui obiettivo è quello di evocare immagini e simboli archetipi che possano raggiungere e stimolare profondità assopite, assecondando emozioni e riflessioni”.

Tanti gli appuntamenti anche a settembre, ma sicuramente si ricorda che a Santa Spirito, sempre a cura dell’Associazione La Medusa, è l’ultimo mese per visitare la grande mostra Guerre Stellari Temporary Museum, che ha già registrato migliaia di presenze da ogni parte d’Italia. Gubbio si conferma dunque come meta di prestigio per artisti contemporanei, che apprezzano non solo i luoghi storici in cui possono esporre ma anche l’accoglienza ed il calore della città e dei suoi abitanti.

Foto Giampiero Lilli