Grandinata del 9 luglio a Gubbio. Stirati ha chiesto il riconoscimento dello stato di calamità naturale

Il Sindaco: “Gli eventi atmosferici avversi che si sono abbattuti anche sul nostro territorio nel pomeriggio del 9 luglio scorso, hanno causato molteplici danni all’agricoltura, alla viabilità, alle autovetture, agli edifici e più in generale forti disagi alla popolazione e alle attività”

Pezzi di ghiaccio raccolti in via di Porta Romana

GUBBIO – Il sindaco Filippo Mario Stirati ha inoltrato alla Protezione Civile della Regione Umbria la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale sul territorio comunale di Gubbio.

In una nota diffusa dall’Ufficio stampa del Comune di Gubbio, il Sindaco Stirati spiega: “Gli eventi atmosferici avversi che si sono abbattuti anche sul nostro territorio nel pomeriggio del 9 luglio scorso, hanno causato molteplici danni all’agricoltura, alla viabilità, alle autovetture, agli edifici e più in generale forti disagi alla popolazione e alle attività.

Per questo abbiamo ritenuto di chiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale su tutto il territorio comunale“.

Fotografie Cronaca Eugubina 

venerdì 12 luglio 2019 - 13:52|Articoli, Politica|