Presentato il nuovo tecnico rossoblù Federico Guidi. “Gubbio piazza con voglia di fare ed emergere”

Il Presidente Sauro Notari: “Mi sono subito appassionato a Guidi perché è un tecnico emergente e che ha dimostrato di lavorare bene con i giovani“. La squadra partirà con la preparazione il 22 luglio in sede e alloggerà presso il Park Hotel Ai Cappuccini. Il 15 luglio invece, partirà un pre-ritiro dove saranno effettuati test, visite mediche e allenamenti

GUBBIO (F.C.) – Nella tarda mattinata di oggi (sabato 15 giugno) presso la sala stampa dello stadio “Pietro Barbetti” è stato presentato il nuovo tecnico del Gubbio Federico Guidi.

Tecnico giovane e motivato, alla prima esperienza nel calcio dei grandi, ma con appunto un bagaglio importante nei campionati giovanili. Per primo ha preso la parola il presidente Sauro Notari che ha affermato: “Mi sono subito appassionato a Guidi perché è un tecnico emergente e che ha dimostrato di lavorare bene con i giovani. Spero ci dia una mano, quindi ricominciamo da lui con la speranza pure di riportare gente allo stadio“.

Sulla falsa riga del presidente il Direttore sportivo Giuseppe Pannacci:  “E’ stato scelto Guidi, un allenatore che volevo già due anni fa. Poi per varie ragioni non si è concretizzato nulla, anche perché il mister aveva in ballo altre situazioni vedi Nazionale under 19. Siamo contenti della scelta, c’era da entrambe le parti voglia di arrivare ad una conclusione e con serenità abbiamo concluso la trattativa.

E’ un allenatore che conosce molto bene i giovani perché ne ha allenati molti e anche sotto questo punto di vista l’appeal del mister si potrà rilevare decisivo nelle trattative di mercato. Il Gubbio non sarà solo formato da giovani, ma anche da esperti. Vogliamo creare il giusto mix, perché sarà un campionato difficile, interessante e molto bello“.

Dopo Notari e Pannacci, è toccato a Federico Guidi, rigorosamente in giacca e cravatta d’ordinanza rossoblù. “E’ un piacere essere qui e ringrazio per questo presidente e direttore per avermi voluto. La nostra, specie col direttore Pannacci è una stima che è nata da circa due anni, quando ci incontrammo alle finali Primavera quando allenavo la Fiorentina e facemmo una chiacchierata di un’oretta.

Da lì è nata questa empatia tra me e Pannacci, una stima reciproca che si è concretizzata poi con la firma sul contratto qualche giorno fa. Mi mancava il campo, allenare l’Italia under 19 e under 20 è stato bello, ma sentivo la necessità di interagire con un gruppo e di mettermi in discussione in un campionato professionistico.

Quale sarà il mio modulo? Non mi piacciono i numeri, dico 4-3-3, ma attaccheremo e difenderemo in maniera diversa perché penso che stiamo andando ormai verso un calcio più dinamico. Le caratteristiche dei giocatori? Sicuramente voglio dei calciatori tecnici, ed è quello che anche nel mercato andremo a ricercare, poi ben venga se oltre alla tecnica troveremo giocatori fisici.

Conosco molto bene la serie C, ma anche le altre categorie avendo visionato in questo periodo da selezionatore tante partite. Da parte mia ci sarà il massimo impegno per fare bene con la squadra e ricreare quell’entusiasmo per riportare gente allo stadio. Ho scelto Gubbio perché è una Società con voglia di fare e di emergere, per questo ho scelto i colori rossoblù“.

Il presidente Sauro Notari ha così concluso: “Ho raggiunto un accordo economico anche per questa stagione con gli sponsor Colacem e Barbetti, che ringrazio sentitamente“. La squadra partirà con la preparazione il 22 luglio in sede e alloggerà presso il Park Hotel Ai Cappuccini. Il 15 luglio invece, partirà un pre-ritiro dove saranno effettuati test, visite mediche e allenamenti.

Emanuele GiacomettiFotografie Cronaca Eugubina 

sabato 15 giugno 2019 - 12:50|Articoli, Sport|