Equipaggi da tutta Italia per “Gubbio in Guzzi 2019”. Partecipanti in abiti storici e l’Alfa Giulia della Polizia 

Icilio Caciorgna: “Un giorno con un cugino siamo andati da un contadino che aveva una motocicletta verde, una delle prime Moto Guzzi Sport del 1925. L’abbiamo comprata, siamo andati al distributore e abbiamo messo 70 lire di benzina e siamo andati al mare tutto il giorno, siamo tornati con questa moto tutti contenti e da lì è nata la passione per la Moto Guzzi

Gubbio in Guzzi 2019, partecipanti in abiti storici

GUBBIO – “La storia sulle due ruote, la storia che cammina“, così il rigattiere Pietro Nardelli, grande appassionato di Moto Guzzi e proprietario dello storico “Galletto“, ha definito stamane (domenica 9 giugno) la manifestazione “Gubbio in Guzzi 2019“, con moto d’epoca e partecipanti in abiti storici.

Si tratta della sesta edizione di “Gubbio in Guzzi”, manifestazione turistica culturale per sole Moto Guzzi storiche costruite entro 1975.

Con il raduno questa mattina in Piazza Oderisi con 77 equipaggi provenienti da tutta Italia per un totale di circo 120 persone presenti a Gubbio.

Gubbio in Guzzi 2019

La giornata 

L’evento motoristico propone una moto passeggiata di circa 60 chilometri sui dolci rilievi dell’appennino umbro marchigiano con partenza dal centro storico di Gubbio alla volta dell’antica romana Luceoli, oggi Cantiano nella provincia di Pesaro Urbino.

Dopo una breve sosta per la degustazione di prodotti tipici locali, il corteo di motociclisti farà rientro a Gubbio per assistere allo spettacolo del Gruppo Sbandieratori città di Gubbio nella prestigiosa Piazza Grande.

La manifestazione si concluderà con il pranzo nell’antica Villa Castelli, eretta sui resti del Castello di Monteluiano (secolo XII) e trasformata nell’attuale dimora alla fine del XVIII.

Alfa Giulia della Polizia di Stato in Piazza Oderisi

A ricordo della manifestazione, ad ogni motociclista, verrà consegnata una litografia realizzata appositamente dall’artista eugubina Francesca Ragni che raffigurerà in primo piano una Moto Guzzi Sport 15 e sullo sfondo le bandiere al vento del Gruppo Sbandieratori città di Gubbio che ha appena festeggiato i 50 anni di attività.

Partecipano alla manifestazione Moto Guzzi provenienti dal Lazio, Abruzzo, Marche, Toscana, Emilia Romagna, Liguria e Friuli Venezia Giulia con motocicli d’epoca a partire dai primi modelli anteguerra sino a raggiungere i primi anni ’70.

E’ inoltre presente, in servizio di rappresentanza, una vettura storica della Polizia di Stato (la Pantera Alfa Giulia 1.300 Squadra Mobile) che anticipa il corteo dei motociclisti, appositamente fatta venire dal Centro Polizia di Stato di Firenze. Il servizio d’ordine è assicurato anche dalla pattuglia dei Carabinieri di Gubbio.

Icilio Caciorgna

Le interviste 

Il Presidente dei Guzzisti eugubini, Luca Saldi, prima della partenza da Piazza Oderisi, ha affermato: “Si ritiene doveroso ringraziare ilComune di Gubbio e Cantiano, il Gruppo Sbandieratori della città di Gubbio per la collaborazione nella realizzazione dell’evento.

Tutte le persone e le aziende che hanno contribuito con la loro opera alla buona riuscita della manifestazione dedicata ad un marchio italiano celebre in tutto il mondo e alla meravigliosa città di Gubbio.

Sono circa una trentina i Guzzisti eugubini oggi presenti alla manifestazione, che vede ogni anno i partecipanti in crescendo“.

E’ poi intervenuto Icilio Caciorgna, Presidente del Registro storico delle Moto Guzzi, che da 41 anni colleziona Moto Guzzi. Il Presidente Caciorgna ha spiegato com’è nata la sua passione per queste moto storiche: “Un giorno con un mio cugino dovevamo andare al mare con l’autobus, e invece siamo andati da un contadino che aveva una motocicletta verde, stranissima, una delle prime Moto Guzzi Sport del 1925.

L’abbiamo comprata, poi siamo andati al distributore e abbiamo messo 70 lire di benzina e siamo andati al mare tutto il giorno, siamo tornati con questa moto tutti contenti e tranquilli e felici per la bellissima giornata, e da lì è nato tutto“.

Francesco CaparrucciFotografie e video Cronaca Eugubina 

domenica 9 giugno 2019 - 11:13|Articoli, Sport|