Gubbio, 15 maggio 2019. La sveglia dei tamburini ai Capodieci e ai Capitani della Festa dei Ceri

Ritrovo alle ore 4,30 di mattina in Piazza Oderisi. Il primo Capodieci ad essere stato svegliato è stato Lucio Sollevanti alle ore 5,12 in via Perugina, successivamente alle ore 5,35 i tamburini hanno svegliato Luca Bedini a San Martino ed infine Pietro Menichetti alle ore 5,47 in via Gabrielli di fronte la Società Operaia. Successivamente sono stati svegliati alle ore 6,15 alla Chiesetta dei Muratori i Capitani Fabio Tomassini e Ubaldo Stocchi

La sveglia del Capodieci Lucio Sollevanti

GUBBIO – E’ ancora buio quando i tamburini si ritrovano in Piazza Oderisi, da dove si parte per la sveglia alla città di Gubbio e ai Capodieci Pietro Menichetti Luca Bedini e Lucio Sollevanti, e ai Capitani Fabio Tomassini e Ubaldo Stocchi.

C’è l’atmosfera dei Ceri, la voglia e la gioia di stare insieme, di condividere la Festa fin da questi momenti iniziali così carichi di significato e irripetibili.

Sono le ore più belle della mattina, quando i tamburi iniziano a rullare, il trombettiere Marco Tasso annuncia l’avvio del corteo, con i tamburini e i ceraioli che iniziano a percorrere le vie deserte del centro storico di Gubbio per la sveglia ai protagonisti della Festa dei Ceri 2019.

Luca Bedini

I tamburini sono partiti alle ore 4,30 in Corso Garibaldi alla presenza del Presidente della Famiglia dei Santubaldari Ubaldo Minelli. 

Il corteo ha percorso vari vicoli del centro storico, per poi ridiscendere da via Dante, la Callata dei Neri, attraversando quindi Corso Garibaldi, il Quartiere di San Pietro, Via Cairoli per la sveglia della città.

Il primo Capodieci ad essere svegliato è stato alle ore 5,12 Lucio Sollevanti in via Perugina.

Successivamente, il corteo dei tamburini è risalito in piazza Quaranta Martiri, percorrendo poi via della Repubblica, piazza San Giovanni, via Cristini per la sveglia degli altri due Capodieci.

Pietro Menichetti

I tamburini hanno quindi svegliato il Capodieci di San Giorgio Luca Bedini a San Martino alle ore 5,35 ed infine Pietro Menichetti, Capodieci di Sant’Ubaldo, alle ore 5,47 in via Gabrielli di fronte la Società Operaia.

Il corteo è poi proseguito attraversando piazza San Martino, via dei Consoli, via Baldassini, in direzione della Chiesetta dei Muratori, dove sono stati svegliati alle ore 6,15 i Capitani della Festa dei Ceri 2019 Fabio Tomassini e Ubaldo Stocchi.

Grande partecipazione da parte di numerosi ceraioli che hanno seguito il corteo dei tamburini lungo le vie del centro storico e iniziato questo 15 maggio alle prime luci dell’alba. Il corteo è stato inoltre accompagnato dal suono del Campanone con i Campanari presenti in cima alla torretta.

La sveglia dei Capitani

Il 2° Doppio del Campanone in piazza Grande

Nel tardo pomeriggio di martedì 14 maggio, numerosi ceraioli, cittadini e turisti hanno gremito piazza Grande per ascoltare il 2° Doppio del Campanone, due sonate a festa a due tocchi, il momento più emozionante della vigilia della Festa dei Ceri 2019.

Nel momento in cui i campanari hanno iniziato la sonata del Campanone dalla torretta campanaria di Palazzo dei Consoli, da piazza Grande si è levato un boato di gioia e un lungo applauso.

Francesco Caparrucci – Fotografie Simone Grilli e Cronaca Eugubina

mercoledì 15 maggio 2019 - 6:31|Articoli, Cultura e Spettacolo|