Festa dei Ceri 2019. Il Vescovo Luciano in Basilica: “Consegniamo nel cuore di Ubaldo tutte le persone”

Monsignor Paolucci Bedini: “Erano tanti giorni che guardavamo la Basilica, che qui c’era un appuntamento e ce l’aveva dato Ubaldo, al tramonto di questa giornata siamo tutti quassù perché questo è il traguardo

I Capodieci e i Santi escono dalla Basilica

GUBBIO – Al termine di un’emozionante 15 maggio, i protagonisti della Festa dei Ceri assieme a tanti ceraioli e cittadini eugubini hanno gremito la Basilica di Sant’Ubaldo, punto d’arrivo della Corsa, dove il Vescovo Monsignor Luciano Paolucci Bedini ha preso la parola e si è rivolto ai tanti presenti.

Erano tanti giorniha affermato il Vescovo Lucianoche guardavamo la Basilica, che qui c’era un appuntamento e ce l’aveva dato Ubaldo, al tramonto di questa giornata siamo tutti quassù perché questo è il traguardo. Per arrivare quassù qualcuno ha corso, qualcuno è venuto come può.

Questa città porta quassù ogni famiglia, ogni persona perché la porta a Sant’Ubaldo. Consegniamo nel suo cuore di Padre tutte le persone, chi ha preoccupazioni, consegniamo anche la nostra città a Sant’Ubaldo.

Qui finisce la nostra corsa e inizia la sua, qui noi portiamo tutto e lui tutto porta al Padre Eterno. Continuiamo a fidarci di questo Padre buono“.

E’ stato quindi intonato da tutti i ceraioli presenti in Basilica “O Lume della Fede“. Una volta entrati in Basilica, i Santi sono stati issati sopra la barella e successivamente riportati in città.

Nonostante la serata fredda, tantissimi ceraioli hanno accompagnato i Ceri in Basilica e a loro volta sono discesi con i Santi lungo i stradoni del Monte Ingino.

Francesco Caparrucci – Fotografie Cronaca Eugubina

mercoledì 15 maggio 2019 - 21:43|Articoli, Cultura e Spettacolo|