Estratti i Capitani della Festa dei Ceri 2021, sono Edoardo Amadei e Roberto Pierotti

Nell’omelia alla Chiesetta dei Muratori, don Mirko Orsini ha affermato: “Oggi dovete portare il Cero per chi non può e per chi non potrà mai, credo che così cambi davvero la Festa dei Ceri fino ad arrivare a Sant’Ubaldo. Una festa per tutti

I tamburini in Corso Garibaldi

GUBBIO – Sono partiti alle ore 4,30 di mattina da Piazza Oderisi i tamburini per la sveglia dei CapodieciCapitani della Festa dei Ceri 2019 (oggi mercoledì 15 maggio).

Prima sveglia quella del Capodieci del Cero di Sant’Antonio, Lucio Sollevanti, in via Perugina alle ore 5,12. Poi i tamburini si sono diretti a San Martino, dov’è stato svegliato il Capodieci del Cero di San Giorgio Luca Bedini alle ore 5,35.

I taburini hanno preseguito per i vicoli e via Cavour fino in via Gabrielli, di fronte la Società Operaia, dov’è stato svegliato il Capodieci di Sant’Ubaldo Pietro Menichetti alle ore 5,47.

Quindi è stata la volta dei Capitani Fabio Tomassini e Ubaldo Stocchi, che si sono affacciati al suono della tromba del trombettiere Marco Tasso, dalle finestre del palazzo della Chiesetta dei Muratori. Grande entusiasmo e tanti applausi, con i Capitani che hanno abbracciato Capodieci e ceraioli.

Visita al Cimitero Festa dei Ceri 2019

Visita al Cimitero di Gubbio 

Momento di straordinaria commozione quello dei ceraioli al Cimitero di Gubbio per rendere omaggio ai ceraioli defunti, con la corona di fiori deposta in cima alla scalea principale dal Sindaco, dai Capodieci e Capitani della Festa dei Ceri 2019, unitamente ai Presidenti delle Famiglie ceraiole, al Presidente del Maggio Eugubino Lucio Lupini e dell’Università dei Muratori Fabio Mariani.

Don Mirko Orsini, assieme a don Marco Cardoni, don Armando Minelli e don Stefano Bocciolesi, hanno impartito la benedizione. Il trombettiere Marco Tasso ha suonato il silenzio.

La Messa alla Chiesetta dei Muratori 

Il corteo con i tamburini e i protagonisti della Festa dei Ceri 2019 ha fatto ritorno in città, ed è giunto di fronte la Chiesetta dei Muratori, dove don Mirko Orsini, Cappellano dei Ceri, ha officiato la Messa, con don Stefano Bocciolesi e don Cardoni.

I Capodieci alla Chiesetta dei Muratori

Durante l’omelia don Mirko Orsini ha detto: “Vi invito in questo giorno a coniugare il verbo amare. Amare significa dare senza chiedere, soffrire, desiderare la felicità degli altri, l’io deve diventare tu o noi, così è vera festa. 

Oggi dovete portare il Cero per chi non può e per chi non potrà mai, credo che così cambi davvero la Festa dei Ceri fino ad arrivare a Sant’Ubaldo. Una festa per tutti“.

Dopo la Messa sono stati estratti i Capitani per la Festa dei Ceri 2021, sono Edoardo Amadei Primo Capitano e Roberto Pierotti Secondo Capitano, entrambi molto festeggiati da tutti i ceraioli.

Tra un tripudio di folla e di applausi sono usciti i Santi dalla Chisetta dei Muratori, Sant’Ubaldo, San Giorgio e Sant’Antonio. Il corteo con i tamburini, la Banda musicale con le nuove divise e la barella con i Santi è proseguito verso Corso Garibaldi.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina

mercoledì 15 maggio 2019 - 10:51|Articoli, Cultura e Spettacolo|