Rugby Gubbio promosso in serie C1. Il Presidente Andrea Frondizi: “Il segreto è stata la determinazione”

Il Presidente Andrea Frondizi: “E’ un obiettivo importante perché i ragazzi sono motivati, sono ragazzi eugubini che hanno l’interesse di portare in alto il nome del Rugby Gubbio. Sono sicuramente l’apice del nostro movimento, prima di loro ha giocato anche l’Under 18 che ha vinto la partita contro il Chieti, quindi è un movimento che sta crescendo e loro sono la punta di diamante

Rugby: Gubbio-Pesaro 22-0

GUBBIO (F.C.) – Con la vittoria casalinga contro il Pesaro per 22-0, il Rugby Gubbio conquista la promozione al Campionato Italiano di Rugby Serie C1.

Un risultato mai in discussione per la squadra eugubina che, sospinta dal caloroso pubblico di casa, ha segnato 4 mete con Di Fiore, Merangola, Ghirelli e Rossi. Al fischio finale dell’arbitro è iniziata la festa dei giocatori, assieme all’allenatore Chris Roden, al Presidente Andrea Frondizi e ai dirigenti eugubini.

E’ stata una partita particolare anche per Michelangelo Grasselli, Daniele Fiorucci e Antonio Capponi che hanno terminato la propria carriera agonistica. I tre giocatori sono scesi in campo da soli e hanno ricevuto il tributo dei tifosi eugubini che li hanno calorosamente applauditi.

Rugby Gubbio

A tal proposito il Presidente Andrea Frondizi, intervistato da Cronaca Eugubina al termine della partita, ha dichiarato: “Questo è un elemento importante che abbiamo, nel rugby il limite massimo di età per giocare è di 42 anni, quindi impegnarsi per 3-4 volte alla settimana da quando avevano 18 anni fino a quando ne hanno 42 vuol dire che credono in quello che fanno e ci mettono passione”.

Come di consueto, al termine della partita si è svolto il cosiddetto “terzo tempo”, durante il quale squadre e tifosi sono stati insieme per un momento conviviale e il Rugby Gubbio e i suoi sostenitori hanno festeggiato la promozione in C1.

E’ un obiettivo importante – ha spiegato il Presidente Andrea Frondizi perché i ragazzi sono motivati, sono ragazzi eugubini che hanno l’interesse di portare in alto il nome del Rugby Gubbio. Sono sicuramente l’apice del nostro movimento, prima di loro ha giocato anche l’Under 18 che ha vinto la partita contro il Chieti, quindi è un movimento che sta crescendo e loro sono la punta di diamante.

Michelangelo Grasselli, Daniele Fiorucci e Antonio Capponi

Il segreto di questa promozione è stata la determinazione con la quale hanno affrontato il campionato, nel senso che dall’inizio alla fine sono stati in testa, poi dopo ci sono stati alcuni problemi di infortuni e abbiamo giocato 1-2 partite sottotono, però il fatto che hanno ribaltato i risultati contro ogni pronostico sta a significare che i ragazzi ci sono e ci credono.

Diciamo che il campionato di C1 è il minimo per il livello che abbiamo, la nostra squadra ha un livello di C1, questo è indiscutibile ed è stato detto anche dalle altre squadre contro cui abbiamo giocato.

Il nostro obiettivo come Associazione è quello di aumentare il numero e la qualità degli iscritti, abbiamo fatto anche degli investimenti sulla struttura, stiamo crescendo sugli obiettivi che ci siamo dati”.

Ilaria Stirati – Fotografie Cronaca Eugubina 

lunedì 13 maggio 2019 - 14:14|Articoli, Sport|