Ponte del 25 aprile a Gubbio. Alcuni commercianti del centro storico: “In città tanti turisti italiani e stranieri”

L’artigiana e commerciante Kim: “Sono positiva perché ci sono tante persone a Gubbio. Durante le festività ho lavorato con clienti eugubini e in questi giorni ho lavorato anche con clienti stranieri, in particolare americani, il che significa che vengono in città anche turisti stranieri e non solo italiani

Piazza Grande

GUBBIO (F.C.) – In questi giorni di festività ravvicinate, un buon numero di turisti ha visitato la città di Gubbio approfittando sia della Pasqua sia del ponte del 25 aprile.

Già nei giorni addietro, la presidente di Host Gloria Pierini aveva detto di aspettarsi in previsione “una buona presenza di turisti a Gubbio per Pasqua e il 25 aprile”.

Cronaca Eugubina ha raccolto le opinioni di alcuni commercianti artigiani e ristoratori del centro storico di Gubbio, in merito all’afflusso turistico in questi giorni e alle prospettive di presenze per il ponte del 1° maggio.

Queste le parole di Germano, commerciante: “Sono molto soddisfatto, ci sono molte persone a Gubbio. La stagione parte sempre a Pasqua, che quest’anno è stata alta, ma penso che siamo partiti bene, gli eventi sono stati organizzati bene e poi anche le condizioni meteo hanno favorito quest’afflusso di persone. Per il 1° maggio penso che verranno a Gubbio più gruppi organizzati o gite, perché non essendoci un ponte, le altre tipologie di turisti hanno scelto questi dieci giorni di Pasqua e del 25 aprile”.

Via della Repubblica

Ha poi proseguito l’artigiana e commerciante Kim: “Sono positiva perché ci sono tante persone a Gubbio. Durante le festività ho lavorato con clienti eugubini e in questi giorni ho lavorato anche con clienti stranieri, in particolare americani, il che significa che vengono in città anche turisti stranieri e non solo italiani”.

C’è gente – ha affermato Mauro, commerciante – ma a mio avviso è cambiata la qualità, non c’è più la qualità che c’era due o tre anni fa. È un turismo mordi e fuggi, molto giornaliero, gli articoli che vendo andavano molto meglio 3-4 anni fa. Devo dire che c’è gente, che acquista poco, principalmente cose da mangiare.

Dal mio punto di vista c’è un calo, ad esempio per il ponte di Pasqua c’era molta meno gente, mentre c’è più gente oggi (giovedì 25 aprile ndr.). Sicuramente anche il 1° maggio ci sarà gente a Gubbio, però è un curiosare e un passeggiare con pochi acquisti”.

Michele, commerciante, ha dichiarato: “C’è tanta gente a Gubbio, però spende un po’ meno rispetto agli altri anni o allo scorso Natale, anche se non è paragonabile il numero di persone in città. Il Lunedì dell’Angelo quest’anno è stato normale, mentre gli anni scorsi tutti aspettavano questa giornata.

Gli Sbandieratori rendono omaggio al Campanone

Il nostro lavoro è ormai imprevedibile, non sai mai cosa aspettarti, magari domani lavori più di oggi perché magari c’è un afflusso di qualità. L’unico aspetto che ti premia è la costanza di stare aperto tutto il giorno”.

Tino, storico ristoratore del centro, ha spiegato: “Questi giorni di festività stanno andando bene, la gente e il movimento c’è dalla cena del Venerdì Santo. La nostra fortuna è che le persone vengono in città con una certa costanza, ci sono anche molti stranieri e penso che questo trend positivo ci sarà fino al 4 maggio.

Di sicuro sta andando meglio dello scorso anno perché abbiamo iniziato a lavorare praticamente ad agosto, perché la Pasqua non era bella come quest’anno”.

Diego, commerciante, ha detto: “E’ stato un fine settimana fiorente, con gente che è venuta a negozio anche da Monte Carlo. Molti complimenti per il su misura, sono convinto che il valore aggiunto del nostro prodotto abbia determinato per la nostra attività questo week end così buono”.

Ilaria Stirati Fotografie Cronaca Eugubina

venerdì 26 aprile 2019 - 2:53|Articoli, Attualità|