Iniziato l’intervento di messa in sicurezza della “Fonte di Dante” per le infiltrazioni di acqua piovana

Nei giorni scorsi qualche piccola componente di materiale lapideo palombino si era distaccata probabilmente a causa nel tempo del gelo e delle infiltrazioni di acqua piovana. L’area era stata precauzionalmente transennata

la Fonte di Dante

GUBBIO – E’ iniziato stamattina (martedì 16 aprile), l’intervento di messa in sicurezza della “Fonte di Dante” in via Dante, dato che nei giorni scorsi qualche piccola componente di materiale lapideo palombino si era distaccata probabilmente a causa nel tempo del gelo e delle infiltrazioni di acqua piovana.

L’area era stata precauzionalmente transennata. L’intervento, come ha spiegato a Cronaca Eugubina Roberto Fofi della ditta Ikuvium R.C. snc che sta eseguendo i lavori, consiste nel fissare le zone ancora a rischio caduta attraverso l’applicazione di resine idonee e prodotti consolidati a base di silicati di etile.

La fontana è stata realizzata, come si può leggere nella targa ben visibile accanto alla fontana stessa, da Pietro Agostinucci su disegno di Ulisse Baldelli nel 1863 (ornato lapideo in palombino). Mentre il dipinto sovrastante la fontana, è stata realizzato da Ottaviano Nelli e Bottega nel secondo quarto del XV secolo. E’ un dipinmto murale ad affresco raffigurante la “Madonna in trono col Bambino. Angeli e due Santi“.

Il restauro fu eseguito dalla ditta Ikuvium R.C. snc di Gubbio nel febbraio/maggio del 2002.

Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina

martedì 16 aprile 2019 - 13:04|Articoli, Attualità|